Tempo di lettura: 1 minuto

Parole della Memoria 2015LECCE – Prosegue con il quarto appuntamento “Le Parole della Memoria”, edizione straordinaria 2015, la quasi ventennale rassegna teatrale in vernacolo organizzata dal Centro Studi Raffaele Protopapa, con il patrocinio della Provincia di Lecce, della Regione Puglia e del Comune di Lecce. Stasera a Lecce, sipario su alle ore 21:00 nel Cineteatro DB d’Essai dove andrà in scena “Lassaddìcane”, la performance a cura di Pierpaolo Buzza. Sul palco Stefania Semeraro che racconta la storia di Mimina Monteduro, quarta di sette fratelli, figlia di genitori casellanti, vissuta in un casello ferroviario del Salento a metà del secolo scorso, quando la macchina era un lusso per pochi e in treno ci si spostava tutti; un casello in cui Mimina ha vissuto la vita sua, quella degli altri, la solitudine delle partenze e gli abbracci di tanti arrivi. Con le musiche dal vivo di Giuseppe Pezzulla, ricordi, storia e vita vera saranno protagonisti sul palcoscenico del Cineteatro DB d’Essai di Lecce.

La rassegna teatrale “Le Parole della Memoria” proseguirà il 16 aprile con Le fuggitive di Pierre Palmade e Christophe Duthuron, a cura di Stefano Marciano. Il ciclo di spettacoli si chiuderà poi il 23 aprile con “Scrafazzamendola Ssunta In Cielo” di Maria Rosaria Luceri, a cura di Gianfranco Protopapa, con il noto trio comico delle “Ciceri e Tria”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.