LECCE – “Comu se dice amore?” è il titolo dell’incontro che si terrà domani, giovedì 24 marzo, alle ore 19:30 presso il Fondo Verri, Presidio del libro di Lecce (in via Santa Maria del Paradiso 8/A), in memoria del poeta salentino Niny Rucco, all’anagrafe Giovanni Rucco, nel secondo trigesimo dalla sua scomparsa. Una serata per ricordare la figura di un uomo e di un poeta che ha attraversato per 98 anni le “strade dell’anima” della sua città, Lecce, tanto amata e che lo ha tanto riamato. Nella serata, all’insegna dei ricordi, si alterneranno gli interventi della dott.ssa Gina Pennetta, che con profonda partecipazione ha organizzato l’incontro, del prof. Carlo Alberto Augieri, le letture in lingua e in vernacolo a cura di Mauro MarinoPiero Rapanà e della stessa Gina Pennetta, oltre agli interventi musicali a cura dei Maestri Alessandra Rucco al pianoforte, e Gianluca Milanese al flauto.

Niny Rucco è stato docente, poeta, commediografo con la passione per la pittura e la musica, ma con una formazione giuridica e filosofica. Ha pubblicato opere in dialetto leccese e in lingua, ha scritto e rappresentato commedie nei teatri della sua città, ha composto canzoni, ha organizzato e presieduto Associazioni culturali dalla lunga e florida storia, ha fatto della sua parola e della sua vita una traccia indelebile per i giovani di tutte le età che hanno frequentato le sue lezioni. Ha inoltre ricevuto la cittadinanza onoraria della sua seconda “patria”, Zollino, che lo ha visto insegnante elementare prima della docenza di Materie Giuridiche all’Istituto Tecnico Commerciale “Costa” di Lecce.

Commenti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.