Tempo di lettura: 1 minuto
Paolo D'Oria
Paolo D’Oria, Photo Tauro

LECCE – Ritorna in campo il 2 marzo, domenica la Svicat riposa, per riprendere poi i lavori di avvicinamento alla trasferta di Viterbo.

Il Capitano dei “Leoni verdi” Paolo D’Oria ha parlato di questa sosta che arriva dopo due vittorie consecutive (Padua e Reggio Calabria) e pone la sua compagine a ridosso delle prime posizioni in classifica:

“Sicuramente questa sosta è un beneficio per noi, dopo le dure partite con Ragusa e Reggio Calabria. Dovremo essere bravi a mantenere alta la concentrazione in queste due settimane e recuperare i vari problemi fisici”

Poi ha voluto parlare dei giovani nel panorama del rugby nazionale: “In questi giorni girano solo brutte notizie dalle società che rappresentano l’élite del rugby italiano. Non possiamo e non dobbiamo lamentarci se i nostri giovani più talentuosi emigrano in altri Paesi, dove la cultura di questo sport è ormai ben radicata. È una scelta obbligata andare a rilevare questi giovani e portarli nella nostra nazionale se vogliamo competere con le grandi squadre”.

In chiusura ha volto lo sguardo ai prossimi impegni: “Ogni partita per noi sarà una buona occasione per accorciare. Noi giocatori non vogliamo guardare la classifica, anche perché non ci rende giustizia. Lo lasciamo fare ai nostri tifosi, cercando di risalire partita dopo partita. Viterbo può essere una buona occasione per accorciare sul quinto posto, ma guai a sottovalutare i nostri avversari”

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.