Tempo di lettura: 1 minuto

trubeamLECCE – Il sindaco di Lecce Paolo Perrone ha scritto una lettera all’assessore al Welfare della Regione Puglia, Elena Gentile e al direttore generale della Asl Lecce, Valdo Mellone per chiedere che si adoperino affinché le strutture sanitarie presenti nella nostra regione possano dotarsi di un TrueBeam, un acceleratore lineare capace di combattere il cancro con risultati eccezionali capace di eseguire radioterapia, radiochirurgia e radioablazione.

Centinaia di cittadini salentini ammalati di tumore, infatti, sono costretti ad affrontare i cosiddetti “viaggi della speranza” in altre regioni del Nord Italia per cercare di individuare una soluzione al loro problema. Non tutti, però, possono permettersi di farsi curare lontano da casa, sia per motivi economici e sia per motivi fisici. In Italia, ad oggi, le sole città che possono vantare un ‘apparecchiature del genere sono Milano, Firenze, Empoli e Roma, mentre nessuna città del Mezzogiorno ne è provvista.

Tra l’altro, il TrueBeam ha un costo proibitivo, pari a 5 milioni di euro. Per questa ragione, il sindaco, quale massima autorità sanitaria presente sul territorio, ha auspicato che la Puglia possa riuscire a dotarsi di un’apparecchiatura altamente tecnologica ed innovativa capace di andare incontro alle attese della popolazione leccese e salentina.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.