Tempo di lettura: 3 minuti

(di Carmen Tommasi) – Meno quattro alla chiusura ufficiale del calciomercato estivo. Sono giorni caldi e importanti questi per il diesse Antonio Tesoro per definire gli ultimi dettagli in uscita e in entrata per quella che sarà la rosa ufficiale da consegnare al tecnico Moriero per la prossima stagione. Sono stati tanti gli addii sentiti alla maglia giallorossa, ma altrettanti e promettenti nuovi volti sono arrivati nel Salento in quella che è stata l’operazione di azzerare l’organico voluta dalla famiglia Tesoro, facendo partire i reduci della passata stagione culminata, con la non promozione in serie cadetta a favore del Carpi.

I “NUMERI UNO” – Con la cessione a titolo temporaneo del portiere Massimiliano Benassi alla Reggina, l’ex Perugia non entrava più nei piani della società così come tutti gli altri “elementi” reduci dalle passate stagioni, la porta giallorossa sarà protetta da Filippo Perucchini, estremo difensore arrivato in prestito dal Milan e che ha fatto già ben sperare nelle prime uscite ufficiali di Coppa Italia. Dietro all’ex Como ci sono i due salentini doc Marco Bleve, ex Beretti, e l’eterno secondo Davide Petrachi.

LA DIFESA – Anche nel reparto arretrato giallorosso sono stati tanti quelli che hanno salutato e i nuovi arrivi. Hanno lasciato il Salento Roberto Di Maio, Andrea Esposito, Stefano Ferrario, Giovanni Tomi, Ronaldo Vanin, Gouvea Vinicius, Matteo Legittimo e il montenegrino Ivan Fatic, mentre sono state solo due le gradite conferme: quella di Marcus Diniz (che a fine campionato era ritornato al Milan) e il biennale firmato da “El TumaMartinez. A rinforzare quella che sarà la linea a quattro del tecnico leccese sono Kevin Vinetot, Vittorio Ferrero, Angelo Bencivenga, Leonardo Nunzella e il gradito ritorno Erminio Rullo, alla ricerca di riscatto. Manca solo l’ufficialità, ma lascerà il Salento anche l’ex Lumezzane Dario D’Ambrosio che andrà in prestito secco al Grosseto come contropartita tecnica per il ritorno al Lecce di Gennaro Delvecchio, fortemente voluto da Moriero.

IL CENTROCAMPO – L’obiettivo “reset” voluto dalla famiglia Tesoro ha colpito anche la mediana giallorossa e anche l’uruguaiano Guillermo Giacomazzi dopo 12 stagioni in giallorosso lascia il Lecce per il Siena, mentre Francesco De Rose ritorna alla “sua” Reggina dopo essere stato tra i più apprezzati nella passata stagione. Giacomo Zappacosta era tornato a Barletta, ma è notizia di poche ore fa che il giocatore abbia appena rescisso il suo contratto, col mediano che dunque potrebbe ritornare nel Salento nella sessione di mercato invernale, come annunciato da Tesoro Jr. Ritornato al Carpi l’albanese Memushaj, l’unico reduce della passata stagione è Mariano Bogliacino, definito dal tecnico leccese “giocatore universale” in grado di ricoprire più ruoli a metà campo. Stefano Salvi, Tommaso Bellazzini, Fabrizio Melara, Daniele Casiraghi, Abdou Doumbia, Nicolas Amodio e il ritorno di Delvecchio (il centrocampista di Barletta ha già preso il primo volo per Lecce) sono i nuovi innesti del centrocampo giallorosso, tutti alla ricerca di un posto da titolare; in questo reparto, Moriero avrà solo l’imbarazzo della scelta.

L’ATTACCO – Dice addio al suo amato Lecce Ernesto Javier Chevanton ed arriva l’altro beniamino dei tifosi salentini, dopo una trattativa molto laboriosa, Fabrizio Miccoli il nuovo capitano giallorosso e la perla di diamante della Lega Pro. Accanto all’ex Palermo ruoteranno i baby talenti Gianmarco Zigoni, Giacomo Beretta, Giuseppe Bozzi e Luigi Falcone (questi ultimi due potrebbero partire). Hanno, invece, fatto le valigie Jeda, Foti, Malcore, Pià e Bustamante. Alla corte di Moriero è arrivato anche l’uruguaiano Cortelezzi. Per Filippo Falco la situazione è ancora bloccata (il giocatore di Pulsano piace non solo al Parma, ma anche al Palermo di Gattuso), mentre l’esterno d’attacco brindisino Cosimo Chiricò è stato ceduto in prestito dal Parma al Latina, dove ritrova l’ex compagno giallorosso Ciccio Esposito. E’ stato accostato con insistenza al Lecce, nelle ultime ore, il nome di Erjon Bodgani. Prima dell’arrivo del bomber albanese, però, va sfoltito l’organico ma alla fine potrebbe essere proprio lui la “ciliegina sulla torta” per l’attacco salentino. Al diesse Tesoro piace anche Emiliano Bonazzoli: ma sarà solo uno dei due a firmare a giorni.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.