Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Chiudendo al primo posto il campionato 2009/2010, il Lecce di mister Gigi De Canio conquistò la Coppa Ali della Vittoria, il trofeo che la Lega B assegnava alla società che vinceva il torneo cadetto. Per il club giallorosso fu la prima volta nella sua lunga storia a finire in cima alla classifica, guardando tutte le altre squadre dall’alto verso il basso.

Stasera, il Lecce di Marco Baroni può e vuole ripetere quell’impresa ed eternarla. Per farlo, basterà battere il Pordenone per finire nuovamente primo il campionato e approdare in massima serie fregiandosi del Trofeo Nexus. Si tratta della coppa assegnata alla squadra prima classificata a fine stagione, realizzata in un materiale indistruttibile, l’Ergal 7075 T6, e che deriva il proprio nome dal latino. Nexus significa infatti “collegamento”, come quello tra la Serie B e le città partecipanti, con le loro tifoserie, i loro giovani talenti e soprattutto quel sogno di affermazione, rappresentato dallo slancio verso l’alto, che ne fa il Trofeo degli Italiani.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.