Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Serse Cosmi, intervistato in radio durante Domenica Sport, ha espresso un parere piuttosto inedito riguardo la Serie B 2021/’22: se quasi tutti gli addetti ai lavori hanno descritto il campionato cadetto al via il prossimo 21 agosto come una competizione difficilissima, l’ex allenatore del Lecce, fresco dall’esonero con il Crotone figlio di un penultimo posto in Serie A, si è invece detto scettico su queste considerazioni.

Una B che per tanti sarà una lussuosa e tosta “A2“, ma per il popolare Serse proprio no: “La Serie B un’A2? Ogni anno lo sento dire. Penso che sia una grande stupidaggine. La Cadetteria ha certamente un valore importantissimo però, mettendo da parte il blasone delle varie partecipanti, sono dell’idea che le rose non siano di livello così alto. Molti allenatori un tempo preferivano giocare per vincere in Serie B, adesso in questa categoria invece si allena solo per necessità e lo spazio è stato dato a tantissimi ragazzi emergenti”.

Il tecnico perugino ha parlato poi di una possibile Serie B a 18 squadre, ritenendo più giusta una riforma vera e propria: “Ridurre il numero delle squadre che partecipano potrebbe essere anche una soluzione, ma credo che la Serie B vada ridisegnata in modo diverso. Per esempio, a me piacerebbe un campionato a due gironi, allargando magari la possibilità a molti club di rilievo che militano in C che per diversi motivi fanno fatica a salire”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.