Tempo di lettura: 2 minuti
Liguori
Corrado Liguori, vicepresidente U.S. Lecce

LECCE – Corrado Liguori, vicepresidente dell’U.S. Lecce, è intervenuto telefonicamente nel consueto appuntamento settimanale de Leccezionale Tv. Il dirigente giallorosso si è intrattenuto su vari temi d’attualità, tra cui il reclamo presentato dalla Casertana per la non omologazione del pareggio contro i salentini, l’andamento del calciomercato appena terminato e l’immediato futuro in campionato. Queste le sue parole:  “A livello di sportività il reclamo della Casertana si commenta da solo. Ci può stare se il giocatore in questione è squalificato, ma chiedere il ricorso così è l’anticalcio. L’ arbitro ha deciso di voler andare avanti da solo. Ciò dimostra che diamo non poco fastidio a chi sta in vetta.

Per quanto riguarda il mercato, sono contentissimo del fatto che Curiale che sia rimasto, darà il suo contributo e non dimentichiamoci che ha già regalato tre punti fondamentali contro il Benevento. Abbiamo dei ricambi importanti, ci basiamo sull’equilibrio non avendo lo Iemmello di turno che ti fa venti gol. Ma non cambia nulla se venti giocatori fanno un gol a testa. Questi campionati li vince chi ha equilibrio: ci sono squadre che dominano le partite per quattro a zero ma hanno solo 2 punti in più di noi. Caturano è stato un bel colpo, per il resto abbiamo accontentato il mister. Con i 6-7 calciatori esterni che abbiamo a disposizione potremo giocare con il 3-4-3 o il 3-5-2 indifferentemente. Se fossimo stati una società che vuole risparmiare, o che peggio ancora non vuole andare in B, avremmo svenduto calciatori come Liviero e Beduschi, invece il fatto di averli tenuti è stato un atto di forza perchè in caso contrario ci saremmo indeboliti.

Il campionato? Non dimentichiamoci che abbiamo giocato 6 delle ultime 9 partite in trasferta. C’è voluto del tempo per assestare una serie di problemi iniziali. Il gioco di Braglia può piacere o non piacere ma i numeri sono dalla sua parte: sarà il campo a dire se avrà ragione. Adesso ci aspettano queste tre partite di fuoco e, se rimarremo con lo stesso distacco che abbiamo oggi, ne vedremo delle belle fino alla fine. Quelle contro Juve Stabia e Casertana sono state le miglior partite giocate dal Lecce rispettivamente in casa ed in trasferta.

Rivolgo un appello ai nostri tifosi: continuate a stare vicini alla squadra, dovremo essere una bolgia nelle partite che contano e queste stanno per arrivare. Ognuno può esprimere la propria opinione ma con rispetto nei confronti dei sacrifici che siamo facendo. Io ci sono passato da tifoso, quando sei dall’altra parte tendi ad essere più obiettivo. Si è creata quasi una simbiosi con i nostri supporter, credo che si possa anche aumentare la media spettatori”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.