Tempo di lettura: 1 minuto

a.pascaCERIGNOLA (di Egidio Bollino)– Dopo un lungo stop di 20 giorni senza gare ufficiali, i granata di coach Alessandro Di Pasquale violano il Pala Nando Di Leo per la seconda volta in campionato, ieri però vestito di gialloblù sponda Olimpica Cerignola. I padroni di casa partono forte con un 2/2 dall’arco, con un Nardò che prova a rispondere ma è impacciato in attacco in avvio di match. A metà frazione sul 10-4 Cerignola, coach Di Pasquale chiama un timeout forzato che rimette parzialmente i granata sui binari chiudendo la frazione sotto 17-12. L’Andrea Pasca resta mentalmente negli spogliatoi anche per metà seconda frazione dove arriva il meno 8 sul tabellone. Rivoluziona il quintetto Di Pasquale con un triplo cambio grazie al quale Nardò rosicchia punti fino al meno 4 , ma che non sfrutta gli errori offensivi casalinghi chiudendo 30-25 per Cerignola all’intervallo lungo. Al rientro i meccanismi offensivi ospiti risultano più oleati, reazione d’orgoglio firmata Alessandro Manca dall’arco, che porta l’Edil Frata a +4 quando il tabellone segna 2′ alla fine. Regna l’equilibrio fin qui, il navigato Teofilo trascina i suoi coadiuvato da De Giorgio che raccoglie un rimbalzo offensivo e realizza a fil di sirena per il 50-53 gialloblù. Negli ultimi 10′ Durini e compagni decidono di chiudere la pratica per 69-74, contro un’ Olimpica mai doma, che ha messo in difficoltà questo Nardò apparso appannato dopo 20 giorni di stop. I granata saranno in scena domenica prossima 17/01 al PalAndrea alle ore 18:30 contro la JuveTrani, gara fondamentale per la classifica.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.