Tempo di lettura: 1 minuto
s negro
Savlatore Negro

“È inammissibile che un giovane disoccupato che partecipa ad un bando di concorso debba affrontare anche spese di viaggio, vitto e alloggio.  La Regione Puglia riveda il bando di concorso per funzionari fissando la prova orale sul territorio regionale e non a Roma”.

È quanto chiede il presidente del Gruppo regionale Udc, Salvatore Negro, in un‘interrogazione urgente rivolta all’assessore al Lavoro Leo Caroli ed al Governo regionale a proposito del bando di concorso per funzionari di categoria D.

“Sosteniamo le ragioni della FP-Cisl che ha chiesto alla Regione Puglia di rivedere tale decisione sollevando dubbi e perplessità sulle modalità organizzative del concorso”; ha sottolineato il capogruppo Udc. “Non si comprendono le ragioni per le quali i giovani disoccupati che partecipano ad un concorso pubblico debbano sostenere le prove orali a Roma nel caso in cui dovessero superare la prova scritta. Ciò sottoporrebbe i candidati ad ulteriore stress e a sostenere costi che graverebbero sulle proprie famiglie. Inoltre tale condizione potrebbe fare aumentare le possibilità di autoesclusione di coloro che non possono permettersi di affrontare ulteriori spese. Auspichiamo che la Regione Puglia voglia rivedere tale decisione, d’intesa con la Commissione interministeriale Ripam, in modo da evitare ulteriori contenziosi che determinerebbero un evidente spreco di denaro pubblico, fatto particolarmente deprecabile nell’attuale contesto di crisi economica, ed un grave danno di immagine per la nostra Regione”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.