Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Gli Ultrà del Lecce chiedono rispetto. ED in modo preciso e conciso hanno diramato un comunicato che hanno poi affidato alla pagina FacebookMondo Ultrà” (oltre 107mila like).

In questo modo, la Curva Nord leccese ribadisce il proprio “NO” alla tessera del tifoso in modo perentorio.

Ecco il testo e la  foto del comunicato:

10392588_752980611421565_1803956572007156858_n
Il comunicato apparso su Mondo ultrà

A FROSINONE A MODO NOSTRO: Alla luce della contagiosa escalation di “amicizie tesserate” dell’ultima ora, riteniamo di dover fare chiarezza sull’argomento. Per noi non cambia niente rispetto a ciò che abbiamo sempre fatto da quando esiste questa tessera infame e liberticida che, di fatto e contro ogni logica, continua a vietare le trasferte a chi non si è piegato e, “incredibilmente”, continua a non piegarsi. Raggiungeremo quindi Frosinone e proveremo a sostenere la nostra maglia con tutta la nostra passione… Se dai gradoni dello stadio o dal parcheggio di un settore, saranno gli altri a stabilirlo. Di certo non cambia la nostra condotta: NOI NON CI TESSERIAMO, quindi non avvertiamo il bisogno di ricorrere ad amici tesserati! Perché percorrere scorciatoie, quando – come tante, troppe tifoserie – si poteva scegliere, dall’inizio o strada facendo, la strada maestra?!? Sarà impopolare in una finale play-off, ma l’iniziativa ‘porta un amico’ non deve e non può riguardarci in alcun modo, chi è ultras sa cosa fare e da che parte stare… Tutti gli altri incitino e spingano alla vittoria il nostro Lecce, ma non scimmiottino stili e attitudini nel tifare che non gli appartengono nel rispetto di chi ci crede davvero.

… I GIALLOROSSI IO SEMPRE SOSTERRÒ

CONTRO TUTTE LE TESSERE, CONTRO L’ART. 9

Ultrà Lecce senza padroni.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.