CONDIVIDI

LECCE – Stesso posto, stessa prassi. In serata è stato affisso in città uno striscione, a firma Ultrà Lecce, che chiarisce la posizione della frangia più accesa ed umorale della Curva Nord sul ritorno di Cosimo Chiricò, tesserato dall’U.S. Lecce nello scorso giugno e parte integrante del gruppo a disposizione di mister Liverani. “Chiricò togliti la maglia”, riporta il drappo bianco con scritta nera piazzato sulla rotatoria tra Viale Garibaldi e via Michele De Pietro, davanti alla Villa Comunale di Lecce.

I dissapori tra Chiricò e parte della tifoseria giallorossa sono cominciati dopo la finale persa contro il Carpi il 16 giugno 2013. Agli ultrà in particolare non andò giù la foto in piscina postata su facebook dal fantasista brindisino dopo il triste epilogo di una stagione, la prima in Lega Pro dopo la doppia retrocessione d’ufficio, in cui il Lecce era considerata squadra “obbligata” a conquistare l’immediata promozione in Serie B.

Da più parti, dopo l’acquisto dell’esterno d’attacco (3 anni di contratto per lui) erano giunti in queste settimane inviti ed appelli a riportare il sereno tra le due parti in nome dell’interesse supremo della squadra salentina. Questa la risposta dello zoccolo duro alla frangia “buonista” e razionale del tifo giallorosso.

Commenti

1 commento

Comments are closed.