CONDIVIDI

Lega ProLECCE – In attesa di chiarire il futuro dell’attuale parco attaccanti, il Lecce avrebbe messo in prospettiva gli occhi su alcuni giovani attaccanti di belle speranze. Radio-mercato vuole il club giallorosso interessato all’ipotesi di portare alla corte di mister Fabio Liverani alcuni talenti che si stanno mettendo in mostra tra la Serie C e la Serie D. In particolare, i nomi accostati a quello del club giallorosso sono quelli di Gennaro Tutino, in forza al Cosenza ed esploso quest’anno grazie alla guida di Braglia, Giuseppe Panico, attaccante di proprietà del Genoa che nella scorsa stagione era a Teramo, ed Antonio Martiniello, attaccante della Cavese.

Tutino– Classe 1996, è l’uomo della provvidenza del Cosenza e si sta mettendo in mostra nei play-off che i silani stanno giocando in questi giorni. Il suo cartellino è del Napoli, ma fin da giovanissimo ha saputo smuovere gli interessi di Juventus, Inter, Manchester United e Manchester City. Genio e sregolatezza, ha girovagato per i campi di mezza Italia, soprattutto al Sud, ma solo ora sembra aver ritrovato la retta via per tornare a puntare ad un futuro radioso.

Panico– Classe 1996, è di proprietà del Genoa ed ha pure indossato la maglia azzurra della Nazionale Under 20. Su di lui ci sarebbero tuttavia già le attenzione di club quali l’Avellino, il Padova e la Virtus Entella. Il 21enne di Ottaviano è una punta centrale che, all’occorrenza, può giocare anche quale esterno d’attacco a destra o a sinistra. Il suo contratto è in scadenza al 30 giugno 2018.

Martiniello– Classe 1996, in questa stagione ha realizzato 19 reti in 32 presenze in serie D con la Cavese. Lo hanno soprannominato “Il piccolo Ibra” e pareva destinato a diventare il nuovo bomber della Lazio. È infatti cresciuto nella Salernitana di Lotito e su di lui si erano concentrate le attenzioni di Milan, Inter, Villarreal, Bologna, Chievo, Nizza e Fiorentina. Ma non se ne fece nulla. Ora il Lecce potrebbe ingaggiarlo per poi girarlo in prestito in C. A lui sarebbero interessate Casertana e Matera. Non è però da escludere che i salentini lo provino nel prossimo ritiro precampionato per valutarne una eventuale permanenza in giallorosso.

Commenti