CONDIVIDI

LECCE – Si chiama Roberta Todisco e di lei non si hanno più notizie da mercoledì scorso. Tra amici e parenti cresce l’apprensione per le sorti della 44enne di Merine che è scomparsa da due giorni dalla sua abitazione alle porte di Lecce senza lasciare tracce.

Tuttavia, l’allarme è scattato ieri mattina, quando la donna non si è recata sul proprio posto di lavoro. Inutili le chiamate sul cellulare di Roberta che squillava ma senza che lei rispondesse.

Familiari ed amici più stretti sono in ansia visto il periodo difficile che la donna sta attraversando ed hanno così denunciato la scomparsa alle forze dell’ordine e fatto scattare su facebook gli appelli affinchè chiunque la dovesse vedere o incrociare contatti subito gli inquirenti.

A destare particolare preoccupazione c’è, tra l’altro, lo stato cambiato sul proprio profilo Whatsapp da Roberta Todisco in cui si vede un’immagine del mare col commento: “La fine“. Se possa o meno esserci un nesso con lo stato di fraglità emotiva che la 44enne leccese sta attraversando, al momento è solo un’ipotesi.

Sulle informazioni aggiunte sulla sua pagina facebook si legge: “…un pesciolino vivace e guizzante, capace di vivere con sincerità e dolcezza ogni attimo di vita…” ed ancora: “…pensieri troppo profondi da potersi tradurre in semplici parole…

Le indagini si sono allargate fino al Brindisino, seguendo sia le tracce dello smartphone, che della carta di credito, nella speranza che Roberta si sia concessa una fuga dalla quotidianità senza lasciare alcun preavviso.

Commenti

1 commento

Comments are closed.