“Nero su Bianco”, un viaggio ai confini dell’io

nero-su-bianco-giuseppe-mazzotta-21-ottLECCE – Per il primo appuntamento con il “Friday Cultural Synergy“, questa sera, a partire dalle ore 19:30, presso la sede dell’Accademia le Cinque Sinergie in via Vittorio Emanuele, 29 a Lecce, si svolgerà la presentazione del romanzo di narrativa fantasy/mistery intitolato “Nero su Bianco” (Edizioni “Città futura“, collana I libri di Icaro, 176 pagine, € 10, anno 2016) di Giuseppe Mazzotta. Dialoga con l’autore Rosanna Toraldo. Contributo tessera € 5,00. La serata si concluderà con apericena offerto dalla stessa Accademia.

Come sottolinea l’autore, “Nero su Bianco” è un romanzo di fantasia, però è sempre dalla realtà o, meglio, dai suoi aspetti meno evidenti ed impalpabili, ma talvolta percepibili, che si ispira. E l’spirazione non è soltanto una “semplice” esaltazione della mente e nemmeno lo sfogo della creatività ma è uno stato di ciò che è ogni essere vivente. Anzi, di quel che ogni essere vivente è veramente. Siamo altro e siamo molto di più ed è proprio quel sottile, finissimo “di più” a spingerci senza una ragione apparente ad indagare ed indugiare oltre le frontiere del conosciuto. Anche la scienza, nell’immaginario collettivo fredda e distante, parla di universi paralleli. Di realtà alternative. La stessa fisica quantistica suggerisce l’idea di una tangibilità quotidiana elastica, duttile. Dietro ogni aspetto, dietro a tutto ciò che ci appare si cela sempre una trama misteriosamente occultata. Cosa siamo? Cosa saremo? Ed il tempo e lo spazio cos’altro nascondono? Interrogativi che si legano inscindibilmente con la ricerca del vero amore che fa da leitmotiv all’intero scritto.

copertina-nero-su-bianco-di-giuseppe-mazzottaSINOSSI- Il protagonista Lorenzo è attratto dal mistero e dal misticismo in particolare. Fin da giovanissimo intraprende numerosi viaggi in Italia ed all’estero per approfondire questa innata curiosità. Nell’ultimo, in Perù, in occasione del ventunesimo compleanno, è protagonista di un rito iniziatico in un villaggio sacro occultato tra i monti. La cerimonia si svolge in compagnia di Luis, un italiano, malgrado il nome, conosciuto in loco che per lui vestirà i panni di un mentore ma anche quelli di amico più esperto, data la notevole differenza d’età. Ma subito dopo la cerimonia…

giuseppe-mazzottaGiuseppe Mazzotta- Nasce a Lecce ma quasi ventenne si trasferisce a Milano e, parallelamente agli studi universitari, lavora come freelance per quotidiani, settimanali e mensili di caratura nazionale. Si occupa anche di narrativa all’interno di alcune case editrici lombarde, elaborando racconti e novelle. Venticinque anni più tardi torna nella città natale; continua a scrivere ed entra nelle redazioni di emittenti tv private, curando due trasmissioni: una relativa alla presentazione di libri – attività che svolge tuttora – e l’altra riguardante temi attinenti alla religione. Ha al suo attivo già altri due romanzi pubblicati: “Una farfalla sul vetro” ed “Hey Joe”. Appassionato di esoterismo, di medicina alternativa e degli enigmi che circondano l’uomo, nei suoi scritti cerca di mettere in luce versanti misconosciuti. Non si preclude alcun ambito: dalla routine, al suo estremo opposto perché le vicende narrate, quale che sia il contesto, indagano un quadro meno “pragmatico” e più “spirituale, attento cioè alla parte metafisica di quel grande viaggio chiamato vita. “Nero su bianco” conferma con maggior decisione il target e lo stile narrativo dell’autore.

4
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*