Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Nonostante un’indice Rt attestato sotto l’1 (tra 0,88 e 0,93) l’Istituto Superiore di Sanità mantiene la Puglia tra le Regioni a “rischio alto” e, come tale, non potrà cambiare colorazione restando in zona arancione, continuando a rimanere inserita fra le aree di scenario di tipo 3 di contenimento del contagio da Covid-19 insieme alla provincia autonoma di Bolzano e l’Umbria dopo l’analisi dei dati relativi al periodo 25-31 gennaio.

La scorsa settimana il fattore di rischio era stato classificato “moderato”. Pertanto, la Regione sconta l’alto numero di posti letto occupati da pazienti affetti da coronavirus, soprattutto nelle Terapie Intensive. Smentite dunque le anticipazioni fornite nei giorni scorsi da governatore Michele Emiliano che prefigurava uno scenario da zona gialla.

Commenti