Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Saverio Sticchi Damiani, ha rilasciato delle dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport, in cui ha ribadito la posizione di Fabio Liverani e parlato del DS Mauro Meluso, su cui incombe l’ombra di Pantaleo Corvino. Il presidente del Lecce vuole ripartire subito dopo la retrocessione e dalla Serie B si guarderà con ambizione al futuro, cercando di tornare dove i giallorossi meritano di stare. Il numero uno della società salentina ha affermato: “Ho una grande voglia di ricominciare e non ho mai pensato di abbandonare. I tifosi mi hanno emozionato, cantando e sostenendo tutti noi anche dopo la retrocessione. Dopo la partita col Parma, i supporters giallorossi ci hanno aspettato fuori allo stadio per incoraggiarci e ringraziarci, hanno apprezzato l’impegno e la dedizione di noi dirigenti, dello staff tecnico e dei giocatori, non è da tutti… Il Lecce riparte con serietà e con rinnovate ambizioni“.

IL FUTURO DI LIVERANI E MELUSO – Entrambi hanno un contratto fino al 2022. Dopo la retrocessione, la proprietà ha deciso di valutare la posizione di Meluso, al quale vanno riconosciuti tantissimi meriti per le due promozioni. Ho subito aggiornato Mauro, che attende nostre comunicazioni. Con i soci ho incontrato pure Liverani che, nonostante le proposte ricevute, è pronto a continuare con il Lecce anche in B“.

IL RITORNO DI PANTALEO- “Corvino? Se cambiassimo il Direttore Sportivo, lui sarebbe una soluzione di alto, altissimo livello. Inoltre, conosce perfettamente l’ambiente leccese. Ma ho saputo che sta ricevento parecchie offerte da altri club. In ogni caso, si vedrà…”

Commenti