Tempo di lettura: 4 minuti

logo Monza calcioLECCE (di Tommaso Micelli) – Messa alle spalle la brutta sconfitta di Ischia ed un 2014 deludente tanto per chi ama la maglia giallorossa, quanto per chi la indossa, in casa Lecce sono ore di riflessione sul futuro di mister Franco Lerda la cui panchina appare seriamente in bilico. Qualora si dovesse optare per l’esonero, al direttore sportivo Antonio Tesoro spetterebbe il compito di individuare in fretta il nome del successore del tecnico di Fossano con cui mettersi a tavolino per individuare nomi e strategie in vista della sessione di mercato invernale ormai alle porte.

Se è vero che spesso i migliori calciatori vengono ingaggiati già in estate, è innegabile come più di qualche volta, anche nel Salento, siano stati proprio gli innesti di metà campionato a riportare la stagione sui giusti binari ed in quest’ottica, dal profondo Sud-est, è impossibile non rivolgere lo sguardo a Nord verso quella Brianza dove, una squadra come il Monza, costruita per essere protagonista nel Girone A di Lega Pro, si trova inaspettatamente alle prese con problemi societari che stanno causando una vera e propria pioggia di rescissioni contrattuali. Secondo le previsioni di inizio stagione, la gara contro il Bassano di ieri doveva essere un big match di vertice mentre, per molti atleti, è diventata l’ultima apparizione con la maglia biancorossa.

Consapevoli del fatto che, almeno per il momento, si tratta più di fanta-mercato che di mercato, proviamo a fare il punto della situazione sulle occasioni di cui il Lecce potrebbe approfittare per rinforzare la rosa.

Francesco VirdisIl primo calciatore ad aver rescisso è Francesco Virdis che nel club lombardo ha trovato poco spazio nonostante il bottino di ben 39 reti segnate nell’ultimo biennio indossando la maglia del Savona. Arrivato come una delle star di un mercato impostato per puntare alla vittoria, l’attaccante sardo, classe ’85, non ha trovato lo spazio che immaginava complice anche il rapporto non idilliaco con il tecnico Pea e quindi, per sua stessa ammissione, la rescissione è una scelta su cui i problemi societari hanno pesato solo relativamente. L’esperienza savonese ha dimostrato il grande potenziale di un calciatore che la porta la vede eccome.

Stando alle ultime notizie potrebbe essere già troppo tardi per pensare ad una corsa al ventinovenne attaccante già vicino all’accordo con l’Aquila anche se il blasone del Lecce potrebbe fare la sua parte. Insieme al sardo, anche Igor Radrezza non è stato convocato per la partita contro il Bassano. Per l’attaccante classe ’93 che già nella scorsa stagione aveva dovuto fare i conti con il fallimento del Padova, club in cui era cresciuto, si prospetta un gennaio alla ricerca di un club con cui poter dimostrare il suo valore serenamente e finalmente alla larga da problemi societari. Altro attaccante con le valigie in mano è Valerio Anastasi che, collezionate 5 marcature in 14 presenze, dovrebbe far ritorno al Chievo, proprietario del cartellino, per poi essere di nuovo girato in prestito ad un altra società.

Salvatore BurraiAnche Salvatore Burrai ha poi ottenuto la rescissione del contratto. La stima del diesse Tesoro nei suoi confronti è ormai nota tanto che, tre anni fa, prima che il Lecce fosse retrocesso d’ufficio in Lega Pro, lo stesso centrocampista sassarese aveva prospettato ottime possibilità di approdo in giallorosso dichiarandosi orgoglioso per l’interesse dei salentini con cui il suo agente era a Milano per trattare. Sul 27enne sardo che ha espresso sul suo profilo personale Facebook tutto il rammarico per l’inatteso epilogo dell’esperienza monzese, sono da registrare le sirene della Serie B provenienti da Lanciano e soprattutto da Modena dove il ragazzo ha giocato già nella scorsa stagione.

Un’altra situazione interessante riguarda il mediano finlandese Mehmet Hetemaj che ha aspettato a rescindere per essere a disposizione in occasione della trasferta di Bassano ed ora è oggetto dell’interesse della Juve Stabia che potrebbe puntare su di lui nel caso in cui dovesse partire La Camera. Per la difesa, invece, c’è la possibilità Valerio Foglio, arcigno terzino sinistro di categoria che, nel corso di questa stagione, ha segnato ben tre reti in nove partite e nel Lecce potrebbe fare degnamente il vice-Lopez.Zigoni gol

L’ultimo nome (già noto ai tifosi giallorossi) è quello di Gianmarco Zigoni che però, giunto a Monza dopo l’ultima stagione disputata nel Salento, non è riuscito a lasciare il segno firmando un solo goal (nella gara contro la Torres di mercoledì scorso) su quattordici spezzoni di match e non è quindi riuscito a conquistare la fiducia del tecnico monzese che raramente l’ha schierato da titolare e non l’ha mai lasciato in campo per tutti i novanta minuti.

Come già detto, per ora questi nomi non sono altro che suggestioni di inizio mercato ed occasioni che vari club di Lega Pro (tra cui, ovviamente, il Lecce) potranno prendere in considerazione per puntellare le rose.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.