CONDIVIDI

LECCE – Saverio Sticchi Damiani, presidente dell’U.S. Lecce, ha usato toni non polemici, ma duri nei confronti dell’amministrazione comunale del capoluogo salentino nel corso della conferenza stampa di oggi pomeriggio per la presentazione di Gennaro Delvecchio quale nuovo responsabile del vivaio giallorosso. Gli argomenti affrontati hanno spaziato dalla prossima stagione sportiva, al salary cap, alle condizioni dello stadio.

Il numero uno del club di via Costadura ha parlato della criticità che si è venuta a creare a Bari, rimarcando come a Lecce la situazione sia nettamente migliore, ma solo grazie ai sacrifici della dirigenza che però si scontra con le note problematicità quali, ad esempio, la ristrutturazione dello stadioVia del Mare“. Oltre alla vicenda dell’impianto di illuminazione, ci sono da registrare le problematiche nate dopo il concerto dei Negramaro lo scorso 13 luglio. Alla società giallorossa è stata garantita una somma di 30mila euro a titolo di risarcimento, già ampiamente utilizzata per la parziale rizollatura del terreno di gioco. Ma il manto erboso necessità di un intero rifacimento che costa circa 200mila euro, importo che l’US Lecce non intende accollarsi ma che è a carico del Comune di Lecce, proprietario della struttura. Le gare dell’Inter e di Coppa Italia non sono a rischio, ma si giocheranno su un terreno disastrato.

Ad ogni modo, la Lega B, i cui commissari hanno effettuato un sopralluogo e sollevato delle eccezioni per le condzioni in cui versa l’erbetta, potrebbe anticipare le spese da sostenere per permettere al Lecce di giocare regolarmente in casa le proprie gare, ma quella cifra verrebbe poi defalcata dai contributi sulla mutualità concessi ad ogni club.

Situazioni che alla lunga potrebbero sfiancare la dirigenza e che, nonostante ad oggi tutto vada per il meglio, rischierebbero di veder tirare troppo la corda con il malaugurato risultato di provocare un altro eventuale “funerale” di un club sulla falsariga di quanto accaduto al Bari.

Commenti

2 Commenti

Comments are closed.