CONDIVIDI

CATANIA – È un Cristiano Lucarelli affranto quello che si presenta dopo Catania-Trapani 1-2, un risultato che di fatto consegna al Lecce due match ball-promozione negli ultimi due turni di campionato: “Dispiace per il primo tempo gettato via, – si legge nelle dichiarazioni di Lucarelli riprese da ItaSportPress – regalato all’avversario. Non siamo riusciti a fare quello che solitamente facciamo. Abbiamo perso tanti palloni. Abbiamo sbagliato troppo, timidi nella giocata, solo il compitino. Tutto ciò forse dovuto all’importanza della gara. Abbiamo creato tante palle gol, anche sullo 0-0, subito dopo il gol di Palumbo, abbiamo aggredito l’avversario, abbiamo sbagliato diverse occasioni, poi è arrivato il 2-0 che ha chiuso la partita. Dispiace non aver regalato una gioia ai tifosi”.

Il tecnico livornese prova poi ad analizzare il passato recente, tentando di cogliere qualche consolazione anche alla luce dell’andamento della contesa di stasera: Siamo caduti e rialzati dopo Monopoli, non credo sia un problema adesso. Vinciamo le due partite e poi vediamo di poter arrivare al secondo posto. Non mi sento di colpevolizzare i ragazzi per quanto riguarda l’impegno. Nel secondo tempo, però, ho visto un grande Catania, il portiere ha salvato il risultato in più di una circostanza”.

Commenti