CONDIVIDI

Fabio LiveraniLECCE – In sala stampa, a fine gara, mister Fabio Liverani, unico tesserato dell’U.S. Lecce a parlare con i giornalisti, commenta così il pareggio che lascia molti dubbi e tanto amaro in bocca: “La gara è iniziata abbastanza bene sbloccando subito il risultato. Poi su una disattenzione abbiamo subito il pareggio e la squadra è andata in difficoltà. Nonostante tutto, le occasioni avute soprattutto nel secondo tempo state tante e resta l’amarezza per questo risultato. Oggi ho contato almeno 4 limpide occasioni da gol nell’area piccola e dico che meritavamo la vittoria. I cambi? Costa Ferreira mi ha chiesto il cambio perché era stanco, Di Piazza aveva accusato dei crampi, mentre Armellino l’ho visto troppo presto in sofferenza ed era reduce da una settimana in cui aveva avuto l’influenza e la bronchite. I due calci di rigore? Come mia abitudine preferisco non commentare quegli episodi e non voglio certo attaccarmi oggi che non abbiamo vinto all’alibi del direttore di gara. Non mi sento di rimproverare nulla ai ragazzi che hanno giocato con il cuore, tranne il gol del pareggio preso con troppa superficialità. Sono tutti uomini e devono rialzarsi subito. Finora eravamo noi gli artefici del nostro destino, ma adesso non lo siamo più e se siamo bravi lo dobbiamo dimostrare. Ci manca la lucidità e facciamo fatica nella gestione del gioco. Magari dalla prossima partita cambierà qualcosa giocando a rincorrere… L’aggressione a Daffara denunciata da Bianco? Sono queste le cose che faccio fatica a comprendere. UIo ero nello spogliatoio e ho solo sentito un po’ di maretta. Non posso dare giudizi su qualcosa che non ho visto, nè sentito. Se il loro allenatore ha visto una cosa del genere avrebbe dovuto denunciarla subito“.

Commenti