When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Super-Vannucchi e precisione dal dischetto: l’Alessandria manda a casa il Lecce

lepore-vs-samb-profiloALESSANDRIA- Tanto rammarico per il Lecce. Una partita dominata per lunghi tratti e con un numero di occasioni nitide nettamente maggiore rispetto all’Alessandria non basta ai giallorossi. La lotteria dei calci di rigore premia i padroni di casa e alla squadra di Rizzo resta solo il rammarico per non aver capitalizzato un risultato più che meritato.

Primo tempo

1’ Formazione inedita per il Lecce. Rizzo lascia in panchina Mancosu e Doumbia e lancia dal primo minuto Vitofrancesco e Torromino. Capitan Lepore avanza a centrocampo con Arrigoni e Costa Ferreira e l’ex Grosseto agisce sulla corsia destra difensiva. L’Alessandria sostituisce lo squalificato Cazzola con Mezavilla e, nei restanti dieci undicesimi, conferma la formazione che ha pareggiato 1-1 al “Via del Mare”.

3’ Clima rovente già dai primi minuti. Una gomitata di Marras su Torromino accende subito i primi parapiglia. Punizione dal limite designata dall’arbitro tirata male da Lepore: conclusione debole che non crea problemi a Vannucchi.

10’ Il Lecce prova un break. Velo di Torromino a centrocampo e via aperta allo scatto di Ciancio, che giunge sulla trequarti e serve Costa Ferreira, impreciso nel servizio per i compagni dell’attacco dal limite dell’area.

12’ Vitofrancesco si costruisce un tiro dal vertice alto dell’area, pallone che sibila a lato.

15’ Caturano si guadagna una punizione dal limite a seguito di un contatto con Sosa. Pacilli calcia sopra la barriera ma la traiettoria sorvola la traversa.

16’ Sinistro a giro di Gonzalez, pallone alto sopra l’incrocio.

19’ Pacilli spinge sulla destra, raggiunge il fondo e sterza all’interno, sinistro secco sul secondo palo di poco fuori.

20’ Match che s’intensifica. Marras vince un rimpallo con Cosenza, palla che perviene a Nicco, cross per Bocalon male calibrato e lontano dallo specchio della porta.

21’ Palla-gol per Caturano. Il bomber di Scampia sbuca tra Gozzi e Sosa e conclude a rete, Vannucchi risponde alla grande.

22’ Altra occasionissima per il Lecce. Traversone dalla sinistra per l’inserimento di Lepore, destro in scivolata che impegna ancora Vannucchi.

22’ Il Lecce preme. Ciancio avanza fino al vertice dell’area di rigore, finta di tiro e destro a pelo d’erba, fuori.

25’ Sponda di Caturano per la botta da fuori di Costa Ferreira, Vannucchi blocca agevolmente.

26’ Lepore tenta la fortuna da trenta metri, saetta a scendere sull’esterno della rete.

28’ Corner di Pacilli, stacco di Cosenza, troppo lontano per far male. Pallone che termina docile a lato.

33’ Fiammata dell’Alessandria. Gozzi, libero di impostare, apre il compasso e lancia in avanti per Bocalon, gran lavoro di sponda per Gonzalez, sinistro da fuori che supera la traversa.

34’ Punizione in area di Costa Ferreira, Caturano s’avvita di testa quasi dal limite dell’area, lontano dai pali.

38’ Branca cambia gioco per Gonzalez, stop di petto sulla linea laterale sinistra e accelerazione centrale conclusa con un fendente centrale, bloccato da Perucchini.

43’ Folata sulla destra di Marras, penetrazione in area e cross teso, Perucchini buca l’intervento ma Cosenza ripiega e sventa tutto.

Secondo tempo

2’ Manfrin dà vita a un pallone destinato al fallo laterale e brucia in velocità Vitofrancesco, cross al centro neutralizzato da Cosenza.

4’ Pacilli scarta Manfrin sulla destra in un fazzoletto e non trova l’inserimento decisivo di un compagno a centro area. Mezavilla risolve la situazione di pericolo.

6’ Costa Ferreira sfiora ancora il vantaggio. Tiro carico di effetto del portoghese che cambia traiettoria e per poco non batte Vannucchi, bravo a respingere a mano aperta con il corpo bilanciato.

7’ Angolo di Pacilli, Giosa svetta su Sosa e sfiora il palo.

9’ Torromino punge sulla sinistra, s’accentra e tira mirando al palo lontano, ancora gol accarezzato.

12’ Lecce perennemente nella trequarti alessandrina. Caturano porge l’assist a Pacilli, destro di prima intenzione che esalta ancora i riflessi di Vannucchi, veloce anche nello sventare il tentativo di tap-in di Torromino, che entra in contatto con il portiere commettendo fallo.

19’ Prima nitida occasione per l’Alessandria. Giosa sbaglia un intervento difensivo, riceve Bocalon, apertura in diagonale per Marras che accelera e mira col sinistro all’incrocio più vicino, fuori.

22’ Batti e ribatti al limite dell’area del Lecce che favorisce una percussione di Nicco, tiro sul primo palo bloccato in tuffo da Perucchini.

27’ Respinta corta del Lecce raccolta da Branca, tiro di controbalzo fuori misura.

30’ Sestu ci prova da lontano, alto.

35’ Doumbia scatta tra Gozzi e Celjak, si presenta all’uno contro uno con Vannucchi e conclude sul portiere in uscita.

43’ Punizione di Costa Ferreira raccolta da Ciancio, terzo tempo e inzuccata alta.

44’ Costa Ferreira porta palla per cinquanta metri e tira di prepotenza, Vannucchi ancora perfetto: tuffo a destra e pallone tolto dalla rete.

Tempi supplementari

Primo tempo

7’ Rasoterra di Nicco dalla distanza, Perucchini s’accartoccia e para

8’ Sestu vede Perucchini fuori dai pali e tenta il tiro della domenica, sopra la traversa.

9’ Altro tiro dai fuori alto di poco dei Grigi. Questa volta Marras ha spazio dal limite, sinistro che supera il guanto di Perucchini proteso in alto.

Secondo tempo

12’ Traversa di Mancosu. Ciancio alimenta l’azione sulla sinistra, passaggio filtrante per il centrocampista sardo, che tira senza indugi e stampa la traversa. Partita stregata.

14’ Brividi anche per Perucchini. Nicco controlla una respinta, arma il destro e manda a lato.

Il tabellino

Alessandria-Lecce 5-4 dcr (0-0 dts)

Sequenza rigori: Costa Ferreira (alto), Branca (gol), Tsonev (gol), Evacuo (gol), Mancosu (gol), Bocalon (gol), Caturano (gol), Sosa (gol), Lepore (gol), Sestu (parato), Ciancio (palo), Nicco (gol).

Alessandria (4-4-2): 1 Vannucchi; 2 Celjak (13’sts 32 Evacuo), 21 Gozzi, 19 Sosa, 3 Manfrin (38’st 20 Barlocco); 17 Marras, 23 Branca, 5 Mezavilla, 8 Nicco; 18 Gonzalez (13’st 14 Sestu) 24 Bocalon. A disposizione: 12 La Gorga, 6 Piana, 7 Rosso, 10 Iocolano, 11 Fischnaller, 13 Piccolo, 15 Gjura, 27 Nava. Allenatore Giuseppe Pillon

Lecce (4-3-3): 25 Perucchini; 2 Vitofrancesco (45’+2’st 13 Tsonev), 5 Cosenza, 14 Giosa, 23 Ciancio; 8 Costa Ferreira, 6 Arrigoni, 10 Lepore; 11 Pacilli (22’st 4 Mancosu), 18 Caturano, 7 Torromino (34’st 24 Doumbia). A disposizione: 1 Bleve, 12 Chironi, 3 Agostinone, 9 Marconi, 13 Tsonev, 16 Drudi, 8 Monaco, 20 Maimone, 21 Fiordilino. Allenatore Roberto Rizzo.

Espulso Meluso (DS Lecce) al 41’st dalla panchina per proteste

Ammoniti Marras (A), Torromino (L), Sosa (A), Branca (A), Giosa (L),

Arbitro Francesco Guccini di Albano Laziale

Assistenti: Michele Lombardi di Brescia e Mattia Scarpa di Reggio Emilia

IV Ufficiale: Giosuè Mario D’Apice di Arezzo

Note: pomeriggio soleggiato, temperatura 27 °C, terreno di gioco in ottime condizioni. Spettatori 5231 (presenti circa 1200 tifosi del Lecce)

0
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*