CONDIVIDI
Federico Durini
Federico Durini

LECCE (di Egidio Bollino)– Sul “neutro” del PalaVentura di Lecce i tifosi granata arrivano in massa per seguire il big match della Serie C regionale tra Nardò e Foggia, e l’Andrea Pasca completa l’opera nel rettangolo di gioco annientando il Foggia. La Diamond presenta a referto solo sette uomini ( di cui due under) , mentre il Nardò fa a meno di Capitan Dell’Anna e Bartolucci, entrambi ai box. Lo starting five granata presenta Durini, Chirico, Monier, Bjelic e Provenzano; coach Vigilante risponde con i soli cinque “senior” Brantley, Dell’Aquila, Evans, Padalino e Cicive’ . La gara: non grandi emozioni nella prima metà di frazione, il Foggia prova a scappare ma Durini e Chirico dalla media svegliano l’attacco granata, 10-7 Foggia il punteggio a 4:00 dalla fine del primo quarto. Provenzano ci mette un po, ma arriva la prima “bomba” dai 6,75 e suona la carica per il toro, che successivamente ruba palla e manda Chirico in schiacciata per il 21-10 Nardò a fine prima frazione. Brantley e compagni non riescono ad arginare i padroni di casa. Sicuramente più elettrizzante il secondo quarto, dove l’Andrea Pasca si addormenta difensivamente e Evans ne approfitta piazzando la tripla. Ma Durini questo campo lo ha calpestato tante volte, non fa complimenti e piazza un 2/2 da oltre l’arco per il +12 granata. Cicivè lotta sotto le plance con Bjelic e porta gli ospiti a -8. Sul finale un antisportivo inspiegabile fischiato a Durini fa accorciare il Foggia che ne approfitta dalla lunetta con il 2/2 di Dell’Aquila, ma Chirico a fil di sirena realizza e porta avanti 43-36 il Nardò all’intervallo lungo. L’Andrea Pasca sembra rimasta negli spogliatoi, la Diamond non demorde e agguanta il pari fino al +2 , coach Di Pasquale opta per Durante che dal colorato realizza e sblocca l’attacco granata. Quando il gioco si fa duro, sale in cattedra Provenzano, che con il 2/2 dall’arco ribalta la situazione e porta avanti i granata per 65-61 sul finire di terza frazione. Un inarrestabile Federico Durini (21 pt) bombarda la difesa ospite, coadiuvato da Bjelic e Ferilli che danno un importante contributo offensivo . Cicivè spende il quinto fallo e coach Vigilante è costretto a gettare nella mischia l’under di turno. Foggia non ne ha più, il Nardò sfrutta le ampie rotazioni e chiude la pratica 87-76 di fronte ad un grande pubblico . Domenica continua il “tour de force” dei granata che saranno di scena a Manfredonia per un’altra delicata sfida.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.