CONDIVIDI

Romeo Papini LecceLECCE – Ecco il Papini-pensiero dopo l’1-1 ib casa contro il Melfi: «Alla fine è andata bene perché era proprio nata come una giornata storta. Siamo partiti male, poi abbiamo reagito anche se siamo stati un po’ sfortunati. Pareggiando prima, magari potevamo provare pure a vincerla. Sapevamo che Melfi corre molto, purtroppo non abbiamo trovato le giuste misure nei primi dieci minuti di gara, ma alla fine per me questo è un buon punto perché in altri tempi questa partita non l’avremmo mai pareggiata. L’arbitro non è stato ottimo, vero, ma noi dobbiamo pensare al nostro atteggiamento ed oggi eravamo meno tosti del solito. Se c’erano i rigori? Uno dei due c’era di sicuro ma sono state altre le decisioni che ci hanno fatto innervosire: ad esempio, sul fallo laterale in cui è stato ciamato fuorigioco lui ha detto che ha fatto come un errore a porta vuota, io invece gli ho detto: “tu ti scusi, ma noi ci giochiamo il campionato”. Dobbiamo però ripartire dal fatto che anche in una giornata storta la squadra ha dimostrato carattere».

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here