Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Un Marco Baroni rasserenato dal primo acuto stagionale in campionato commenta così in Sala Stampa il successo in extremis del Lecce contro l’Alessandria: “A fine partita l’ho detto pure ai ragazzi: siamo un gruppo giovane e c’è molta compattezza anche con la dirigenza. C’è stato un momento di gioia collettiva e poi ho detto loro che mi è piaciuto l’atteggiamento avuto fino all’ultimo pallone con la voglia di non lasciare altri punti per strada. L’avversario si era trovato in vantaggio senza che Gabriel facesse una parata. La squadra è così andata in apprensione ed il match si è fatto in salita. Ci prendiamo il risultato importante per come è arrivato, con i subentrati che sono andati benissimo ed è perciò giusto esultare in quella maniera. Dopo il vantaggio ospite siamo andati in tensione sbagliando anche appoggi semplici, permettendo all’Alessandria di poter fare praticamente niente e di rischiare di portare via l’intera posta in palio. Sono certo che col tempo la nostra squadra troverà il gol con facilità, ma ora dobbiamo leggere meglio gli incontri, non sbagliare per pressioni psicologiche e per mancanza di serenità. Rodriguez? Su di lui ci abbiamo investito tutti: sia io che la società. Quest’anno è un giocatore importante non uno dei tanti come lo scorso anno. In avvio di stagione, poiché giovane, si è allenato con meno intensità perché era squalificato nelle prime due giornate. Deve lavorare perché ha tutto per diventare un giocatore importante che non sappia solo spaccare le partite quando entra. Titolare a Crotone? Ogni volta che punta l’avversario è devastante e lavoreremo per farlo partire in campo da subito. Non ho remore in tal senso. Lui è uno di quelli che fanno vincere le partite. Il modulo finale? In settimana abbiamo provato il 4-4-2 ed il 4-2-3-1 con Pablo che deve giocare vicino all’altro attaccante per puntare la porta come sa fare. Era una delle situazione provate e che sapevo sarebbe tornata utile a gara in corso come è successo quando la squadra si è seduta dopo l’1-2 ospite. Ha ridato vitalità alla squadra e siamo felicissimi che abbia avuto questo atteggiamento”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.