Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Giuseppe Congedo, responsabile sanitario dell’U.S Lecce, si è espresso molto duramente sulla questione del calciatore no-vax presente nel gruppo squadra giallorosso. Il presidente Saverio Sticchi Damiani nei giorni scorsi aveva riferito la notizia di un tesserato in rosa nel ritiro precampionato di Folgaria che si è rifiutato di vaccinarsi contro il Covid.

Il dottor Congedo ha rilasciato al Corriere del Mezzogiorno alcune affermazioni sul calciatore che ha detto no alla prima dose di vaccino, affermando: “Il no-vax? Dal momento che non possiamo obbligare il giocatore a vaccinarsi, il tesserato dovrà assumersi la responsabilità morale ed economica in caso di contagi nel gruppo squadra. Fosse per me, gli farei pagare anche le cure da solo. Ad oggi è fermo sulla sua posizione e non intende cambiare idea. Adesso che è in ritiro ha su di lui la nostra massima attenzione. Il vaccino non è obbligatorio, ma una soluzione drastica non giustificata dal punto di vista legislativo“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.