Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Bologna, Parma, Sassuolo e Spal potrebbero tornare ad allenarsi già da lunedì prossimo, 4 maggio. Lo permetterebbe infatti una nuova ordinanza della Regione Emilia Romagna che consente allenamenti individuali a porte chiuse, nel rispetto delle norme di distanziamento, anche agli atleti di discipline non individuali.

La prima società a recepire l’ordinanza del governatore Bonaccini è il Parma che si farà trovare pronto sia col suo centro sportivo che per i test, ma convocherà i giocatori solo quando ci sarà un protocollo sanitario condiviso da tutti. Fino a quel momento, precisa il club, non potranno esserci allenamenti.

Sulla stessa falsariga la Spal che, in attesa del protocollo, comunica che la sua attività rimarrà sospesa.

Il tutto, in attesa di sapere se si potrà concludere o meno la stagione 2019/2020. Tra domenica e lunedì è infatti previsto il confronto tra la Figc e il Comitato tecnico-scientifico del governo sul protocollo presentato dalla Federcalcio. Intanto nel Consiglio Federale del prossimo 8 maggio, la Figc potrebbe prolungare la fine della stagione al 31 agosto (anziché il 2).

Commenti

1 commento

Comments are closed.