Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Come annunciato da Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, la Sezione numero 1 della Commissione Tributaria Provinciale di Lecce, in data odierna, ha sospeso la riscossione dell’avviso di accertamento dell’Agenzia delle Entrate di Lecce per l’anno 2014 notificato all’Unione Sportiva Lecce S.p.A. di € 620.000 per presunta dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture inesistenti e dichiarazione infedele, accogliendo le eccezioni di diritto e di merito dell’avvocato tributarista Maurizio Villani, difensore di fiducia della società di via Costadura. In particolare, l’U.S. Lecce ha dimostrato che tutti i costi sostenuti nell’anno 2014 erano di competenza, inerenza e totalmente documentati.

Commenti