Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – A poche ore dalla rescissione del contratto tra Eusebio Di Francesco e la Sampdoria, arriva l’esonero anche per un altro tecnico di una big della Serie A. Marco Giampaolo non è più l’allenatore del Milan. Il club rosonero ha decisio di interrompere il rapporto con l’ex tecnico blucerchiato, nonostante la vittoria nell’ultima trasferta per 2-1 sul Genoa.

A portare alla rottura è stato l’avvio di stagione non in linea con le attese della dirigenza, nonostante le tante difficoltà incontrate nel calciomercato estivo. Giampaolo paga gli scarsi risultati ottenuti nelle prime 7 giornate di campionato in cui il Milan ha raccolto 9 punti, ma mai convinto sul piano del gioco e della personalità, entrando in conflitto anche con i tifosi inviperiti dopo i ko casalinghi nel derby con l’Inter e poi contro la Fiorentina. Il suo progetto di squadra giovane e innovativa non ha convinto la proprietà, nonostante le attestazioni di stima da parte di Boban e Maldini. Sotto accusa anche il gioco espresso caratterizzato da una ripetuta confusione di moduli, attacco poco pungente e difesa tutt’altro che granitica.

Questa la nota apparsa su acmilan.com: “L’AC Milan comunica di aver sollevato Marco Giampaolo dall’incarico di allenatore della Prima Squadra. Il Club intende ringraziare Marco per l’attività sin qui svolta e gli augura i migliori successi professionali“.

Per la sostituzione di Giampaolo i nomi più gettonati sono quelli dell’ex viola Stefano Pioli e di Luciano Spalletti, ma quest’ultimo è subito sfumato poiché non è riuscito a trovare un accordo economico con l’Inter sulla buonuscita per liberarsi e accasarsi sull’altra sponda milanese. I rossoneri, alla ripresa del campionato, ospiteranno a “San Siro” il Lecce il prossimo 20 ottobre alle 20:45.

Commenti