Tempo di lettura: 1 minuto

BENEVENTO – Si è chiusa oggi a Benevento la tre giorni di pedalate che Fabio Lucioni ha sostenuto per mantenere la parola data prima del ritorno del Lecce in Serie A e preannunciata come “pegno” che sarebbe stato disposto a pagare pur di raggiungere il traguardo tanto atteso.

All’arrivo nel capoluogo sannitico, ad accoglierlo il difensore giallorosso ha trovato più giornalisti che tifosi campani e non si sono registrati episodi spiacevoli dopo le dichiarazioni tutt’altro che amichevoli delle scorse ore da parte degli ultras della Curva Sud Benevento, eccezione fatta per qualche sfottò verbale, ma anche saluti calorosi da parte di altri passanti.

Queste le immagini che testimoniano l’arrivo di Lucioni nella città natale della moglie e pubblicate sulla pagina facebook de lostregone.net:

Questo, invece, il commento del calciatore leccese su Instagram: “3ª tappa raggiunta: missione compiuta ✅Con l’arrivo a  #Benevento si è conclusa la mia pedalata benefica a favore di @aislaonlus per la lotta contro la Sla. Avete partecipato in tanti sia durante la pedalata che all’arrivo nelle varie città dove mi avete sempre trasmesso il vostro affetto. Mi avete dato una grandissima forza che mi ha aiutato ad affrontare il percorso. Per chi volesse sostenere l’iniziativa attraverso una donazione, la campagna per la raccolti fondi sulla mia pagina Facebook resterà attiva anche nei prossimi giorni. Un grazie di cuore a tutti 🙏🏻 #Aisla #PedaliamoControLaSla“.

Commenti