Tempo di lettura: 4 minuti

mancosu-e-caturano-lecce-andria-1-1LECCE – Il Lecce chiude la regular season tra gli applausi del “Via del Mare” ed i cori d’incoraggiamento a mister Roberto Rizzo. L’1-1 con la Fidelis Andria, che fallisce così l’aggancio ai play-off, segna ancora una volta dei piccoli passi in avanti in previsione del rush finale. L’iniziale vantaggio di Mancosu, poi pareggiato dal guizzo di Tartaglia, è stato però il preludio ad una partita nervosa. 

Primo tempo

1’ Cambi per il Lecce rispetto a sette giorni fa. In difesa rientra la coppia Cosenza-Giosa e in attacco si rivede Torromino, perno sinistro del tridente con Caturano e Pacilli. Conferme solo per la linea mediana. La Fidelis Andria, in piena lotta play-off con Casertana e Fondi, deve raccogliere punti per continuare a sognare mantenendo l’orecchio teso alla radiolina.

6’ Pacilli riceve palla sulla trequarti, converge al centro e, di destro, sfiora il primo palo.

8’ Lampo di Torromino. L’ex Crotone raccoglie un cross lungo di Lepore, addomestica il pallone e tenta il tiro a giro in grande stile sul secondo palo, fuori.

17’ Proteste in area della Fidelis. Pacilli mette dentro un pallone interessante per Caturano, strattonato per la maglia da Allegrini. Il direttore di gara non ravvisa alcuna irregolarità.

19’ Saetta da trenta metri di Lepore, Cilli recupera la posizione e blocca in due tempi.

23’ Occasione per la Fidelis Andria. Croce carica il destro dal limite dell’area, Perucchini controlla la traiettoria che termina di poco alta sopra la traversa.

26’ Arrigoni serve la palla a Costa Ferreira che controlla e cambia di direzione prima del tiro di sinistro, a lato.

31’ GOL LECCE. Break di Marco Mancosu che rompe la partita in solitaria. Progressione solitaria del centrocampista sardo, imprendibile per il pacchetto difensivo biancoazzurro, conclusa con un tiro in buca d’angolo con Cilli, lento ad andare a terra, rivedibile.

34’ Cianci prova a confezionare la pronta risposta dell’Andria, diagonale ampiamente fuori.

36’ Punizione scodellata in area da Lepore, Giosa impatta la sfera con la fronte al limite dell’area piccola, traiettoria alta.

37’ Altre proteste nell’area della Fidelis Andria. Torromino mette in moto Costa Ferreira, veloce nel taglio dal lato corto dell’area di rigore, collisione e strattonamenti con Allegrini non sanzionate dall’arbitro.

Secondo tempo

4’ Colpo di testa di Cianci su cross di Croce, Perucchini para con facilità

13’ Caturano conquista la sfera, scatto palla al piede di venti metri e verticalizzazione per Torromino, impreciso nel tiro a giro.

15’ Eccellente cambio di gioco di Pacilli, che pesca Torromino dopo un dribbling da applausi. L’ex Crotone prova ancora ad accentrarsi per poi tirare sul secondo palo, appuntamento con il gol fallito.

18’ Misfatto nell’area del Lecce. Un appoggio sbagliato di Costa Ferreira avvia il contropiede della Fidelis, condotto da Cianci. L’attaccante andriese aggira Giosa con un tunnel e, in area, si fa chiudere da Cosenza in scivolata. Il difensore giallorosso nel rialzarsi forse tocca il pallone con il braccio, ma l’arbitro non ravvisa gli estremi per il calcio di rigore.

21’ GOL FIDELIS ANDRIA. Punizione ben tagliata al centro dell’area, Tartaglia esce dai blocchi e indirizza bene il colpo di testa incenerendo Perucchini.

26’ Perucchini rischia l’erroraccio controllando male un suggerimento arretrato di Ciancio. Il portiere, atterrato dall’intervento killer di Cianci, riesce comunque a disimpegnarsi.

36’ Costa Ferreira prova la soluzione balistica da lontano su sponda di Caturano, spiovente che sfiora il palo.

40’ La temperatura della partita si alza, la Fidelis ha bisogno dei tre punti per accedere ai play-off. Da un calcio d’angolo non assegnato al Lecce (tra l’altro dopo l’ennesimo contatto dubbio in area tra Allegrini e Doumbia) nasce una rissa tra Perucchini, che abbranca in presa il seguente cross dalla destra, e Cianci, che sgambetta il portiere del Lecce. L’arbitro espelle l’attaccante dell’Andria tra le proteste dei compagni.

45’ Tartaglia mira all’incrocio dei pali da lontano, fuori misura.

47′ Il Lecce getta al vento il gol-vittoria. Contropiede di Doumbia, scarico per Costa Ferreira, tiro cross al veleno che aggira Cilli, Caturano da zero metri non riesce a spingere in rete.

Il tabellino

Lecce – Fidelis Andria 1-1

Lecce (4-3-3): 25 Perucchini; 10 Lepore, 5 Cosenza, 14 Giosa, 23 Ciancio; 8 Costa Ferreira, 6 Arrigoni, 4 Mancosu (22’st 20 Maimone); 11 Pacilli (27’st 24 Doumbia), 18 Caturano, 7 Torromino (42’st 2 Vitofrancesco). A disposizione: 1 Bleve, 12 Chironi, 9 Marconi, 13 Tsonev, 15 Marra, 17 Monaco, 19 Muci, 21 Fiordilino, 27 Mengoli. Allenatore: Roberto Rizzo.

Fidelis Andria (3-5-2): 22 Cilli; 5 Allegrini, 4 Aya, 13 Colella (36’st 16 Minicucci); 2 Tartaglia, 26 Onescu, 8 Piccinni, 23 Cruz, 21 Curcio;  11 Croce, 19 Cianci. A disposizione: 12 Pop, 6 Rada, 17 Ippedico, 18 Vasco, 20 Berardino, 24 Tito, 29 Annoni, 31 Bottalico. Allenatore: Giancarlo Favarin.

Marcatori: 31’pt Mancosu (L), Tartaglia (FA) 21′ st

Espulso: 40’st Cianci (FA) per gioco falloso su Perucchini

Ammoniti: 10’pt Allegrini (FA), 29’pt Arrigoni (L), 35’pt Colella (FA), 19’st Pacilli (L), 35’st Croce (FA),

Arbitro: Gianluca Camplone di Pescara – Assistenti: Francesca di Monte e Giulio Basile, entrambi di Chieti

Note: Spettatori 10428 (9242 abbonamenti, 1186 paganti), incasso totale 36528,20 euro (quota abbonamenti 27023,20, incasso paganti 9505,00) Recupero 1’pt, 2’st.

Statistiche: tiri in porta 2-2; tiri fuori e/o respinti 9-4; palle in area 30-21; cross 13-7; falli subiti 21-14; corner 1-1; off-side 1-0.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.