Tempo di lettura: 3 minuti

Mauro MelusoLECCE – In casa del Lecce è sempre il solo Direttore sportivo del Lecce Mauro Meluso a parlare con la stampa dopo la vittoria dei giallorossi nel derby che lascia un sapore agrodolce in bocca, nonostante i 3 punti conquistati, per via della nona vittoria di fila colta dal Foggia a Caserta: “Bisogna fare i complimenti al Foggia che ha vinto 12 delle ultime 13 partite. Abbiamo fatto una ottima partita per ritmo e intensità e voglio fare i complimenti ai nostri ragazzi e a tutto lo staff tecnico per i 71 punti conquistati. Per prepararsi al meglio per degli eventuali play-off si deve vivere le partite con intensità massima dal punto di vista mentale e fisico. Perché Padalino non si è mai alzato dalla panchina? Va tutto bene, non ci sono dietrologie alla base del suo comportamento. Posso dire con certezza che aveva un leggero malessere e qualche linea di febbre. Magari poi non si sarà alzato anche per altri motivi, per carità, non lo posso sapere, ma io vi garantisco che l’ho sentito incitare come sempre la squadra. Il rigore lasciato tirare da Caturano a Lepore? I calciatori decidono al momento chi deve battere: ha calciato il capitano e lo ha fatto bene, prendendosi l’abbraccio dei compagni. Con la Juve Stabia, per esempio, Caturano ha festeggiato Marconi dopo il primo goal e così ha poi fatto Marconi quando la terza rete l’ha realizzata Caturano, sintomo che il gruppo è davvero coeso. Ora guardiamo avanti e vedimamo che succede. Non mi sorprende la vittoria del Matera a Castellammare, semmmai avrei preferito che si verificasse qualche risultato diverso altrove, ma non voglio innescare inutili polemiche… Ho visto la partita dei lucani contro il Venezia di Coppa Italia e ho notato che è tornato ad essere la squadra forte di inizio stagione. Però il Matera ormai non ha nessuna velleità di primo posto e noi pure a quattro giornate dalla fine del campionato siamo probabilmente troppo distanti per pensarci, ma vogliamo andare lì per fare la migliore partita possibile. All’andata abbiamo disputato, credo, la peggiore partita in assoluto, una delle poche in verità. Ma non va dimenticato che siamo a 71 punti: abbiamo provato a vincere questo torneo con i fatti; qui c’è una proprietà che ha fatto tanti sacrifici e il risultato è stato comunque eccellente. Al di là di questo dato, c’è una società che ha voglia di arrivare al grande risultato già quest’anno in un modo o nell’altro. Ci proveremo con tutte le nostre forze. Io, ad un certo punto, pensavo di poter arrivare primi. La nostra scalata alla vetta è nata dopo il percorso che Foggia e Matera avevano già iniziato nelle passate stagioni. Qui siamo partiti da zero e perciò sento di dover fare i complimenti a tutto lo staff tecnico ed ai calciatori. Adesso cerchiamo di portare a termine questo lavoro ed avere tutti un atteggiamento positivo e propositivo. Come sta Mancosu? Non è ancora disponibile, lo monitoreremo in settimana ma le sue condizioni sono migliorate e probabilmente ci vorrà un’altra settimana prima di riaverlo a disposizione“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.