Tempo di lettura: 2 minuti

sandro-pochesci-fondiLECCE – A commentare la terza sconfitta di fila rimediata dall’Unicusano Fondi, in sala stampa si è presentato l’allenatore degli uiniversitari, Sandro Pochesci, che ha analizzato il ko contro il Lecce dapprima con obiettività e senza cercare alibi, poi ha espresso parole di supporto per il collega Padalino bersagliato dalla contestazione per tutta la gara, quindi ha chiuso la conferenza con alcune affermzioni poco simpatiche verso la stampa leccese che ha risposto per le ruime al tecnico laziale: “Come accaduto anche in passato, siamo stati disattenti per i primi 10 minuti ed il Lecce ci ha puniti. Se fossimo stati noi a segnare un goal per primi avremmmo messo in difficoltà una squadra che a livello psicologico, lo si è visto, non sta bene. Sono perciò  molto arrabbiato con i miei giocatori perché la devono smettere di diventare squadra dopo aver preso due schiaffi. Comunque, tolti quei 10 minuti iniziali, poi abbiamo fatto una buona partita. Dobbiamo rialzare subito la testa e voglio rivedere la stessa squadra degli altri 80 minuti contro il Lecce perché non è giusto vanificare un grande campionato. Qui non esistono partite scontate, non si deve mollare di un centimetro. La contestazione degli ultrà? Sono amico di Padalino e non condivido le contestazioni contro gli allenatori perché noi siamo uomini soli contro tutti, la contestazione deve essere fatta per svegliare la squadra e non solo contro l’allenatore. Sarebbe più giusto che non pagassero solo i tecnici ma, come avviene all’estero, quando si sbaglia tutti vengono mandati via, dirigenti compresi. Il Lecce? Onestamente mi ha impressionato di più all’andata; oggi siete stati fortunati perché avete segnato subito due reti. A me le contestazioni non piacciono, anche per un collega. Ma che Padalino fosse di Foggia lo sapevate anche quando lo avete preso, o no? Se mollate, date un vantaggio al Foggia che non ne ha bisogno. Ritengo che il Lecce abbia tuttte le carte in regola per puntare ancora alla promozione diretta. Per me la squadra più forte resta il Matera, poi c’è il Lecce, mentre il Foggia è quella che gioca il calcio migliore. A parte ciò, vi chiedo perché non mi avete fatto una domanda sull’atteggiamento del mio Fondi che qui ha schierato alla fine 5 punte per riaprire il match. E poi, avete rivisto o no le immagini del rigore? Se siete giornalisti preparati dovete arrivare insala stampa con le idee chiare. A me mio figlio ha detto che non c’era fallo...

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.