Tempo di lettura: 5 minuti

lecce fondi caturano torrominoLECCE – Nel giorno della dura contestazione dell’intera tifoseria all’indirizzo di Pasquale Padalino, il Lecce batte per 2-0 il Fondi e riconquista i tre punti dopo l’amara debacle di Foggia. Per avere ragione della compagine laziale è bastato lo scatto iniziale che ha prodotto due reti in pochi minuti, il sussulto di Maimone al 4′ ed il calcio di rigore di Torromino al 7′ che hanno piegato la resistenza dell’undici di Pochesci. Un successo che però non è bastato ad accorciare le distanze dai satanelli, impostisi per 1-0 al “Massimino” di Catania e quindi sempre a +4 in classifica a sette turni dalla chiusura della regular season.

Primo tempo

1’ Lecce alle prese con le defezioni di Mancosu e le condizioni non perfette di Agostinone e Ciancio, che costringono Padalino a schierare Drudi nell’inedito ruolo di terzino destro, dirottando Vitofrancesco a sinistra. A centrocampo, la contestuale squalifica di Lepore porta al debutto dal 1’ di Maimone, posizionato accanto a Fiordilino e Costa Ferreira. In attacco c’è il rientro di Torromino, a secco da un intero girone. Il Fondi, senza D’Angelo, Marino e Bombagi, si schiera con uno speculare 4-3-3 che poggia sull’esperienza di elementi come Galasso e De Martino. In attacco tridente Calderini-Albadoro-Tiscione.

4’ Punizione a due dal limite dell’area. Costa Ferreira tocca per Torromino, bomba disinnescata dal tuffo di Baiocco.

maimone-esulta-dopo-gol-al-fondi5’ GOL LECCE. Lecce in vantaggio alla seconda occasione da gol. Giosa prende palla sulla trequarti, addomestica e scodella in avanti per l’inserimento di Maimone, che anticipa l’uscita di Baiocco, aggirandolo con un tocco che spiazza il portiere laziale, depositando la sfera in fondo alla porta ospite.

7’ GOL LECCE. Rigore per il Lecce. Torromino sprinta sulla corsia sinistra, incenerisce con un tunnel Bertolo e, una volta guadagnata l’area, subisce l’intervento scorretto di De Martino da tergo. Penalty realizzato dallo stesso ex Crotone che spiazza Baiocco e raddoppia calciando alla sinistra del portiere.

24’ Miracolo di Perucchini. Il portiere giallorosso sbarra la porta al tiro a botta sicura di Gambino, pescato su cross dalla fascia sinistra di Galasso.

25’ Perucchini si supera ancora. Punizione dai venti metri di Galasso battuta sul primo palo e respinta a mano aperta. Pallone velenosissimo a causa del rimbalzo ravvicinato.

26’ È ancora super-Perucchini. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Gambino esce dai blocchi e spizza all’indirizzo del palo lontano, ma il numero 1 del Lecce si tuffa e respinge di pugni.

32’ Occasione sciupata da Caturano, pescato comunque in posizione di fuorigioco. Punizione tagliata di Costa Ferreira, sponda che favorisce il movimento dell’attaccante campano, colpo di testa neutralizzato da Baiocco e tap-in sparato all’aria.

34’ Iniziativa solitaria di Squillace che penetra nell’area leccese dalla sinistra, salta due avversari e conclude ampiamente a lato. Tiro senza pretese.

36’ Costa Ferreira esplode il destro da fuori, Baiocco para in due tempi.

40’ Corner di Pacilli battuto sul palo lontano che premia lo stacco di Cosenza, Baiocco si posiziona bene e toglie il pallone dall’incrocio dei pali con un colpo di reni prodigioso.

44’ Calcio di punizione dal vertice basso dell’area. Parte Costa Ferreira, ma il suo tiro è deviato in angolo dalla testa di Albadoro.

44’ Sul conseguente corner, Pacilli trova ancora l’inzuccata di Cosenza, altra portentosa parata di Baiocco.

45’ Ennesimo calcio d’angolo sull’asse Pacilli-Cosenza, trovato splendidamente per la terza volta dalla bandierina, Baiocco sbaglia i tempi dell’uscita fermandosi a metà strada, ma questa volta è Signorini, posizionato sulla linea, a negare la gioia del gol al difensore e capitano del Lecce.

Secondo tempo

padalino-vattene22′ Zero emozioni sul rettangolo verde del “Via del Mare“. La dura contestazione della Curva Nord all’indirizzo di Pasquale Padalino ha preso il sopravvento per la prima parte della ripresa.

26’ Sortita centrale di Giannone che conclude di potenza, Perucchini respinge di pugno.

29′ Ammonito capitan Ciccio Cosenza che, in diffida, salterà la trasferta a Cosenza.

35’ Timida azione offensiva del Fondi. Albadoro riceve dalla destra un lancio e sfida Drudi, palla tesa al centro per l’accorrente Calderini, tiro alle stelle.

36’ Risposta del Lecce. Caturano si mette in proprio e sgroppa sul centrosinistra della zona offensiva, entra in area dal vertice alto ma poi perde il tempo giusto per il tiro, favorendo la chiusura di Galasso che smorza per Baiocco.

37’ Appoggio di Caturano per Torromino, piatto dai sedici metri domato facilmente da Baiocco.

38’ Il Fondi prova a crederci, ma la soluzione balistica di Giannone è debole e termina sul fondo con Perucchini che controlla la traiettoria.

40′ Ammonizioni per Perucchini per perdita di tempo. L’arbitro, pochi minuti prima, lo aveva già invitato a far riprendere più velocemente il gioco.

41’ Occasione non capitalizzata dagli ospiti. Traversone di Tiscione dalla destra, Calderini sfugge a Giosa e, nell’area piccola, alza clamorosamente oltre la traversa.

Il tabellino

Lecce-Fondi 2-0

Lecce (4-3-3): 25 Perucchini; 16 Drudi, 5 Cosenza (cap.), 14 Giosa, 2 Vitofrancesco; 8 Costa Ferreira, 21 Fiordilino, 20 Maimone (34’st 13 Tsonev); 11 Pacilli (38’st 24 Doumbia), 18 Caturano, 7 Torromino. A disposizione: 1 Bleve, 12 Chironi, 3 Agostinone, 6 Arrigoni, 9 Marconi, 17 Monaco, 19 Muci, 23 Ciancio, 27 Mengoli. Allenatore: Pasquale Padalino

Fondi (4-3-3): 22 Baiocco; 3 Squillace (23’st 10 Giannone), 6 Signorini, 13 Bertolo, 18 Galasso (cap.); 17 Addessi (20’pt 9 Gambino), 23 De Martino, 8 Varone; 24 Calderini (44’st 16 Capuano), 11 Albadoro, 7 Tiscione. A disposizione: 1 Coletta, 2 Di Sabatino, 4 Mucciante, 15 Sernicola, 19 Tommaselli, 21 Pompei, 26 Ferullo. Allenatore: Sandro Pochesci

Marcatori: 5’ Maimone, 7’ rig. Torromino

Ammoniti: 31’pt Signorini (F), 4’st Fiordilino (L), 29’st Cosenza (L), 40’st Perucchini (L)

Arbitro: Federico Dionisi de L’Aquila

Assistenti: Felice Sante Marinenza de L’Aquila e Graziano Vitaloni di Ancona

Note: temperatura 18 °C, terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori: 11022 (9242 abbonati, 1780 paganti); incasso totale € 42491,20 (quota abbonati € 27023,30, incasso paganti € 15468,00)

Recuperi: primo tempo 2′; secondo tempo 2′

Statistiche: tiri in porta 11-4; tiri fuori e/o respinti 7-5; palle in area 23-16; cross 15-10; falli subiti 16-14; corner 9-3; off-side 4-0.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.