Tempo di lettura: 3 minuti

Esultanza Mancosu CosenzaLECCE (di Luca Manna) – Il goal di Mancosu. Noi vogliamo pensare che la svolta del campionato del Lecce sia tutta racchiusa in quel missile terra–aria partito all’improvviso e che si è andato ad infilare all’incrocio dei pali della porta cosentina consentendo alla squadra di Padalino di pareggiare una partita giocata fino a quel momento veramente male e che, da quell’ istante in poi, si sarebbe potuta addirittura vincere. Per oltre 50 minuti abbiamo “ammirato”  il peggior Lecce della stagione: una squadra spenta, abulica e distratta che ha regalato campo e vantaggio ai calabresi e che solo per un arbitro “generoso” non si è ritrovato sotto di 2 reti all’intervallo.

Può capitare… Finora, sul piano delle prestazioni, i giallorossi non hanno mai deluso come col Cosenza ed in una stagione lunga e difficile è assolutamente naturale avere una giornata storta. Certo, resta il rammarico di non aver sfruttato una giornata che aveva visto tutte le altre dirette rivali doversi accontentare di un solo punto e, soprattutto, resta un po’ di ansia alla luce del fatto che la vittoria oramai manca da 4 turni! Ma noi sappiamo che il Lecce visto domenica sera non è il nostro vero Lecce.

Saluti finali Lecce-CosenzaNoi sappiamo che domenica prossima a Castellammare di Stabia, in un big-match che si preannuncia tesissimo, i ragazzi non ci deluderanno e scenderanno in campo determinati e incazzati (si passi il termine) più che mai, tenendo ben presente quanto sia bello ed onorevole indossare quella maglia. Lo sappiamo e per questo non prendiamo neanche in considerazione l’ipotesi di trovarci domenica sera a 6 punti dalle “Vespe” stabiesi, ma anzi pensiamo, speriamo e sogniamo addirittura di affiancarle in testa alla classifica.

Non crediamo assolutamente che la classifica ci possa vedere al quarto posto, bensì siamo sicuri che lunedì mattina saremo orgogliosi e felici di leggere i giornali e di parlare del nostro Lecce che andrà in Campania a “comandare” e non a farci vivere l’ennesima delusione in questi anni tristi e bui. Noi lo sappiamo che i ragazzi fino a domenica lavoreranno non tralasciando nulla, comportandosi da professionisti seri, amando il proprio lavoro, i colori che indossano, la città e la terra che rappresentano, i tifosi che li sostengono ed osannano e lo faranno domani, domenica, sempre per provare a centrare l’obiettivo.

esultanza mancosu cosenzaMa sappiamo anche che mister Padalino conosce la sua creatura meglio di qualsiasi altra persona e che ogni istante della sua giornata lavorativa sarà dedicata a capire cosa non stia andando per il verso giusto, senza drammi, senza catastrofismi, consapevoli del bel percorso fatto fino ad oggi e convinti che domenica la classifica sarà più bella dell’attuale.

Sappiamo che andremo a Castellammare per vincere e convincere e magari anche a Taranto (sono anni che ci aspettano) e poi col Matera in casa; sappiamo che sotto la maglia giallorossa, i ragazzi indosseranno l’armatura e che dietro barbe, tatuaggi, capelli tagliati alla moda vedremo in campo 11 gladiatori, per 95 minuti, ogni santissima domenica. Noi lo sappiamo che non ci deluderete, non tradirete la nostra fiducia, non spezzerete ancora una volta il nostro cuore di tifosi innamorati.

Sia chiaro, nessuno vuol contestare, fare musi lunghi o creare inutili pressioni, perché ognuno sa benissimo quanto sia importante scendere in campo sentendo la fiducia di tutto l’ambiente e perciò vogliamo dire a calciatori, mister ed ogni protagonista dell’universo Lecce che sappiamo che si lavorerà e scenderà in campo sempre e solo PER VINCERE!

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.