Tempo di lettura: 6 minuti
Lepore e Bleve, protagonisti del match di oggi
Lepore e Bleve, protagonisti del match di oggi

VIBO VALENTIA – Il Lecce non riesce a piegare a domicilio la Vibonese, che esce tra gli applausi del pubblico di casa dopo un 2-2 caratterizzato dalle numerose cesure. I giallorossi cominciano sornioni e beneficiano della rete fortuita di Mancosu, fortunato a battere Russo con un tiro deviato da Sicignano. Quando sarebbe stato il momento di chiudere, Lepore e compagni avvertono un po’ il proverbiale “braccino”, sprecando qualche occasione ed esponendo il fianco alle veloci ripartenze di una Vibonese in crisi (5 sconfitte consecutive prima di oggi) ma più che volenterosa. La punizione quantomeno inaspettata è il pari di Saraniti direttamente da calcio piazzato. Un’altra perfetta punizione di Lepore aggiusta la situazione in apertura di secondo tempo, ma la Vibonese perviene al pari finale grazie al penalty “offerto” da Marco Bleve, disattento nell’atterrare Cogliati ormai sulla linea di fondo, e trasformato ancora una volta da Saraniti. Singolare il dato relativo ai gol segnati dalla squadra di Vibo: 2 nelle precedenti 6 giornate e 2 nella sfida contro il Lecce. Rimangono molti rimpianti in casa giallorossa, anche e soprattutto a causa dei passaggi a vuoto di Foggia (0-0 in casa con l’Akragas) e Matera (sconfitto per 2-1 a Siracusa). 

La cronaca

Primo tempo 

1’ Rispettate le previsioni della vigilia per il Lecce. Doumbia sostituisce l’infortunato Pacilli ed Arrigoni torna in cabina di regia, con ai lati Lepore e Mancosu. I padroni di casa, oltre agli indisponibili Buda e Rossetti, devono rinunciare dall’inizio a Sabato, sostituito sulla corsia sinistra difensiva da Paparusso, retrocesso quindi dietro a beneficio di Yabrè. Panchina per l’ultimo arrivato Favasuli. In avanti, la sorpresa è Scapellato, schierato nello starting eleven al posto di Leonetti e Di Curzio.

3’ Giuffrida tenta la botta da fuori, palla ampiamente alta

7’ Pronta risposta del Lecce. Lepore, servito da Doumbia, mira all’incrocio lontano con un mezzo esterno, fuori di poco.

10’ Lecce vicino al vantaggio. Corner di Lepore battuto nell’area piccola, Russo non esce e Cosenza prova il tap-in, ma il portiere si oppone in qualche modo. Nel prosieguo dell’azione Vitofrancesco alimenta sulla destra per Doumbia, palla tesa al centro per l’accorerrente Lepore, sfortunato nel piattone troppo aperto che sfiora il palo.

13’ Vibranti proteste della Vibonese per un rigore non concesso a Saraniti, autore di un tiro ravvicinato respinto con il braccio da Cosenza. Per il direttore di gara l’intervento è involontario. Il Lecce si distende in contropiede, ma Lepore non trova Caturano ben appostato in area anche grazie all’ottima chiusura di Manzo.

21’ GOL LECCE. Il Lecce passa in vantaggio. Cross di Torromino respinto da Sicignano, Mancosu raccoglie al limite dell’area e spara di destro; lo stesso Sicignano, nel tentativo di opporsi al tiro dell’ex Casertana, devia e mette fuori causa Russo, costretto a guardare il pallone che s’infila sull’angolo opposto.

23’ La Vibonese prova a rispondere al colpo inferto dai giallorossi, dimostrando quantomeno voglia di giocarsela a viso aperto. Lancio dalle retrovie per Saraniti, bravo a stoppare prima di un sinistro in avvitamento dai venti metri controllato a vista da Bleve.

38’ Occasione per Caturano, impreciso nel tiro a giro sul secondo palo dopo un buon aggiramento in area su Sicignano. Il capocannoniere del campionato forse indugia troppo una volta controllato il pallone.

47’ GOL VIBONESE. Saraniti trasforma un calcio di punizione dalla media distanza incenerendo Bleve sul suo palo con un tiro poderoso di esterno piede. Il risultato premia le frequenti proposizioni offensive dei padroni di casa. Il Lecce aveva già rischiato troppo in più di un’azione.

Primo tempo: Partita strana, dove il Lecce si ritrova a dover ricostruire dopo aver avuto delle occasioni per mettere una seria ipoteca alla vittoria con un ipotetico raddoppio. La Vibonese, prima di oggi soltanto due reti in campionato (con un’autorete) ha attaccato a testa bassa, trovando spesso i reparti sfilacciati, disposizione che ha costretto i giallorossi a due falli tattici con altrettanti gialli. Proprio da questa situazione è nato il pari di Saraniti.

lepore-maestro-concertatore-mieru-pezzetti-e-cazzottiSecondo tempo

4’ GOL LECCE. Lepore da applausi. Il calcio di punizione trasformato dal capitano giallorosso, arrivato dalla stessa mattonella del gol di Saraniti, supera la barriera e s’insacca sotto la traversa. Il Lecce rimette la freccia.

6’ Angolo di Vitofrancesco, inzuccata di Ciancio che attraversa tutto lo specchio della porta senza creare pericoli. L’azione prosegue e Torromino tenta il tiro sul primo palo, respinto in angolo da un difensore della Vibonese.

7’ Proiezione offensiva di Vitofrancesco che semina tutti, palla tesa al centro per Caturano ma Manzo salva in qualche modo masticando la sfera e porgendola a Russo.

11’ Attacco prolungato del Lecce. Torromino prova ad aggiustare il mirino per la pennellata sul palo lontano, ma preferisce lo scarico per l’accorrente Lepore, destro secco di poco fuori.

12’ Saraniti tenta la seconda magia da calcio piazzato, pallone che si perde in curva.

18’ Saraniti trova il varco in area dopo un corner offensivo, tiro a botta sicura respinto da Bleve in tuffo.

20’ Preciso cross di Vitofrancesco per Caturano, colpo di testa in torsione, a lato.

23’ Russo salva la Vibonese. Il portiere originario di Nardò vola a togliere dall’incrocio un colpo di testa di Caturano, svincolatosi alla grande dalla marcatura di Manzo su un cross di Torromino, impeccabile nello scartare Franchino.

28’ GOL VIBONESE. Saraniti, dopo aver perso la sfera, mette in movimento in area Cogliati, che si decentra verso il fondo. Bleve, nel tentativo di chiudere, atterra l’esterno della Vibonese e causa il calcio di rigore. Dal dischetto Saraniti scarica il destro centrale in porta.

46’ Torromino prova a rompere il muro difensivo della Vibonese con un destro che rimpalla su Sicignano, arriva Torromino, tiro troppo debole per impensierire Russo.

Il tabellino

Vibonese-Lecce 2-2

Vibonese (4-3-3) 1 Russo; 2 Franchino, 23 Manzo, 5 Sicignano, 3 Paparusso; 8 Legras, 4 Giuffrida, 14 Yabre (26’st 10 Leonetti); 28 Cogliati, 9 Saraniti (40’st 30 Favasuli), 7 Scapellato (32’st 26 Sabato). A disposizione: 12 Cetrangolo, 6 Chiavazzo, 16 Cinquegrana, 17 Tindo, 18 Lettieri, 22 Mengoni, Surace, 27 Di Curzio, 29 Usai. Allenatore Massimo Costantino

Lecce (4-3-3): 1 Bleve; 2 Vitofrancesco (40’st 16 Drudi), 5 Cosenza, 14 Giosa, 23 Ciancio (34’st 3 Contessa); 10 Lepore, 6 Arrigoni, 4 Mancosu (25’st 21 Fiordilino); 24 Doumbia, 18 Caturano, 7 Torromino. A disposizione: 12 Chironi, 22 Gomis, 8 Monaco, 17 Capristo, 19 Vinetot, 20 Maimone, 25 Persano. Allenatore Pasquale Padalino

Marcatori 21’ pt Mancosu (L), 47’ pt Saraniti (V), 4’st Lepore (L), 28’ st rig. Saraniti (V),

Ammoniti 25’ pt Franchino (V), 43’ pt Mancosu (L), 46’pt Giosa (L), 3’ st Paparusso (V), 14’ st Arrigoni (L), 35’ Legras (V), 47’ st Drudi (L)

Allenatore Pasquale Padalino

Arbitro Andrea Zingarelli di Siena

Assistenti: Antonio Santoro di Roma 1 e Antonello Mangino di Roma 1

Note: pomeriggio sereno, terreno di gioco in cattive condizioni. Spettatori 1500 circa (200 supporters giallorossi). Statistiche: Tiri in porta 5-3; tiri fuori e/o respinti 8-5; cross 13-15; palle in area 32-32; corner 4-9; off-side 1-0; falli subiti 11-10

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.