Tempo di lettura: 1 minuto
Stefano Salvi
Stefano Salvi

LECCE- Stefano Salvi è stato provvidenziale nella vittoria di oggi con il Bassano, sancita anche grazie alla sassata che ha raddoppiato l’iniziale vantaggio di Moscardelli: “Una firma per un altro gol come questo? Se te dico de no me ricoverano (sorride, ndr) -afferma il mediano romano-. I miei gol sono stati sempre così, a rimorchio da fuori. Non è arrivato in campionato, me l’ha augurato tanta gente e sono felice sia giunto oggi. Il 2-0 ci ha permesso di gestire meglio la partita e poi è arrivato il terzo gol. Nei primi minuti abbiamo fatto quadrato perché noi siamo il Lecce, oggi siamo scesi in campo con il blasone e con i giocatori. Da quando sono rientrato a dicembre poi ho vissuto solo vittorie e pareggi. La partita col Matera ci ha destabilizzato, dopo la vittoria di Cosenza sentivo qualcosa. Ora è ricominciato un altro campionato e siamo pronti per un rush finale da protagonisti. Abbiamo lavorato tutto l’anno al massimo, il calcio è fatto di testa, quando a livello mentale hai la fame per ottenere qualcosa la ottieni. Siamo carichi, andiamo avanti così. Foggia-Alessandria? Non mi interessa, abbiamo uno staff preparatissimo che ci dirà come affrontare l’impegno. Ora stacchiamo e da martedì riprenderemo. Il ritorno in casa sarebbe un piccolo vantaggio,ma la doppia partita ci costringe a pensare un appuntamento alla volta. La differenza col gol di Benevento dell’anno scorso? Lì rientravo da un infortunio al collaterale, c’era tanta voglia, ma questo è importante perché è arrivato in un play-off

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.