Tempo di lettura: 1 minuto
Pietro Perina (fonte web)
Pietro Perina (fonte web)

COSENZA- La vittoria contro il Foggia ha alimentato le ambizioni play-off del Cosenza, deciso a lottare fino all’ultimo per un posto nel treno che porta ad un posto per la Serie B. Tra gli artefici del successo dei rossoblù c’è certamente il portiere Pietro Perina, provvidenziale nel rigore parato al bomber danno Iemmello: “Quest’anno diciamo che è stato l’anno della mia consacrazione, -afferma Perina nelle dichiarazioni riportate da Cosenza Postdopo un buon campionato a Melfi dove ho disputato la mia prima stagione da titolare ho accettato al volo la proposta del Cosenza ,è stato il preparatore dei portieri Orlandi a volermi fortemente e sono felice della scelta che ho fatto. In settimana avevo studiato bene con il mister il modo di calciare i rigori da Iemmello non ho avuto esitazioni a buttarmi sulla mia destra poiché la maggior parte dei rigori li aveva calciati proprio così, sulla ribattuta sono stato fortunato”.

Il portiere nato ad Andria non getta la spugna in vista delle ultime partite: “Tutto il gruppo crede ancora nella possibilità di centrare i playoff, -afferma- noi comunque dobbiamo essere bravi a fare 6 punti nelle ultime due partite, sperando che la Casertana inciampi in trasferta a Messina o in casa nel difficile derby contro la Paganese che sappiamo essere un avversario ostico per tutti. Perché in porta? Da ragazzo quando ho iniziato a giocare in porta il mio idolo era Julio Cesar dell’inter che mi fatto innamorare di questo ruolo. Il mio futuro? Ho ancora un altro anno di contratto con il Cosenza, dipendesse da me confermerei in blocco anche tutti i miei compagni –conclude Perina- stiamo facendo un campionato super e siamo un grande gruppo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.