Tempo di lettura: 1 minuto

BragliaIl tecnico giallorosso Piero Braglia è felice per la vittoria ma contrariato per l’espulsione subita che reputa ingiusta da parte dell’arbitro Piccinini di Forlì. “Cosa è successo in occasione dell’espulsione? Vorrei capirlo anche io, a me l’arbitro ha detto che gli è sembrato di sentire la mia voce e penso che, per aver sentito la mia voce, sia stata una decisione eccessiva. Sono comunque contento per la vittoria, il gruppo sta cominciando a reagire e questa è la cosa più importante. In questo girone, lo abbiamo sempre detto, alcune volte qualcuno si addormenta. Forse, quando vengono qui, gli piace lo stadio ma dovrebbero giocare bene anche negli stadi più piccoli. Sia chiaro, è giusto che sia così ma dovrebbe esserlo sempre. Partita nervosa? Se non è nervosa una partita così importante non è normale. Dobbiamo riconoscere che questi ragazzi stanno facendo bene. Stiamo facendo il campionato che possiamo fare, nessuno ha mai detto che lo avremmo stravinto. È normale una flessione dopo la sconfitta. I ragazzi hanno sofferto e alcuni stanno ancora soffrendo, ma dobbiamo capire che non sono robot“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.