Tempo di lettura: 1 minuto

mastronardiMONOPOLI- Il presidente del Monopoli Enzo Mastronardi ha accolto con un po’ di amaro in bocca la sconfitta con il Lecce: “Bisogna tener conto degli avversari. La difesa che ha il Lecce non ce l’ha nessuno in questa categoria. Abbiamo avuto qualche occasione e non l’abbiamo sfruttata. Dovevamo fare la partita. Il Lecce non sa attaccare, vuole essere attaccato per poi offendere. Si poteva fare di più, le partite si vincono anche restando accorti. Godiamoci una prestazione tutto sommato buona della squadra. Abbiamo preso il gol quando non lo dovevamo prendere, un gol evitabile perché avevamo preso le misure. Sono convinto che se non avessimo preso per gol avremmo potuto mettere in difficoltà il Lecce. L’arbitro? Fanno cose buone e cose cattive. Penso che la prestazione non sia stata sufficiente, mi ha lasciato l’amaro in bocca. Non condivido qualche decisione. C’era il rigore su Rosafio, ho questa sensazione. Può essere che è stato ingannato dalla scivolata del calciatore. Non è stata una prestazione esaltante dell’arbitro ma poteva andare peggio. In ogni caso, da pugliese, mi auguro che alla fine il Lecce vada in B”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.