Tempo di lettura: 1 minuto

salviMONOPOLI- Stefano Salvi, intervenuto in conferenza stampa, dice la sua sulla vittoria del “Veneziani”: “Sicuramente non era facile venire a Monopoli e portar via i tre punti. Qui il Benevento li ha sudati, sapevamo che ci aspettava una partita complicata. Loro sono una squadra fisica e organizzata ma noi dovevamo riscattare il passo falso di domenica scorsa. Belli o brutti, dovevamo vincere, non avevamo alibi. Per la mole di gioco costruita nel primo tempo abbiamo meritato, il risultato ci premia per il primo tempo fatto soprattutto. Ci metterei la firma per costruire tante palle-gol e prendere i tre punti, come a Ischia. L’importante era vincere, va bene così. Benevento-Casertana? Siamo primi per questa notte, ci piacerebbe rimanere anche domani sera. Guardarla sì, ma fino a un certo punto, dobbiamo pensare alla prossima partita. Lecce da C anche nell’atteggiamento? E’ il terzo anno che sono qui, mister Braglia è di categoria, ci ha dato quadratura. La Serie C è anche questo, oggi c’è stato un po’ di ostruzionismo, ma non sono d’accordo con il presidente del Monopoli. Dopo le prime sei partite che abbiamo fatto ci siamo guardati un po’ tutti e abbiamo capito la mentalità della Lega Pro, che è questa. Preferisco così. Colgo l’occasione per dare un abbraccio a Paolone, un tifoso leccese in coma che non può essere con noi. Spero che si riprenda il prima possibile“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.