Tempo di lettura: 1 minuto
de zerbi foggia
Roberto De Zerbi

FOGGIA- Dalle ceneri possono rinascere fiori dallo stelo forte e resistente. Avranno pensato questo tutti gli sportivi che hanno letto il risultato del Foggia, impegnato oggi allo “Zaccheria” nel ritorno della semifinale di Coppa Italia contro la Robur Siena. I Satanelli hanno ribaltato alla grande il 5-2 incassato all’andata con un roboante 6-1 davanti a pochi spettatori rispetto alla media stagionale. I tifosi, non attratti allo stadio dal risultato sfavorevole del primo match e dal momento non certo esaltante del Foggia, aggredito sabato al rientro nel centro dauno dopo il 3-0 subito ad Andria, non hanno applaudito però la compagine di De Zerbi. La tifoseria organizzata, unita sotto uno striscione con scritto “Rispetto”, si è limitata a qualche coro contro la stampa. Sul campo, gli eroi sono stati Iemmello, autore di una tripletta, Chiricò, Vacca e Sarno. Il d.s. Di Bari ha commentato così la partita: “Oggi la squadra ha dato dimostrazione di avere un grande carattere,– si legge sul sito della Gazzetta dello Sport – una cosa su cui non avevo dubbi. Ora occorre dare continuità a questa vittoria e rimanere compatti per raggiungere l’obiettivo finale”. Ora è da attendere il riscatto in campionato dei rossoneri, quarti insieme al Cosenza a 2 punti dal Lecce secondo e a 3 dalla vetta, già a partire dalla partita di Messina, prevista per domenica alle 17:30. 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.