Tempo di lettura: 1 minuto
Corrado Liguori, vicepresidente del Lecce
Corrado Liguori, vicepresidente del Lecce

LECCE- C’è entusiasmo in casa Lecce dopo l’omologazione del risultato di 1-1 tra Lecce e Casertana, oggetto del ricorso in appello presentato dalla società campana. Abbiamo ascoltato telefonicamente il vicepresidente giallorosso Corrado Liguori: ”Abbiamo stravinto su tutti i fronti. – afferma il dirigente- È stato confermato che il Lecce è assolutamente in buona fede e finalmente possiamo concentrarci solo sul campionato. Dopo questa pronuncia, che addirittura ha visto revocarci la multa di 5000 euro, ritengo che non ci siano le condizioni affinché la Casertana ricorra al terzo grado di giudizio perché una sentenza della CAF equivale a una pietra tombale sull’intera vicenda. Il punto conquistato con il Melfi è, di conseguenza, un segnale importante. Questa squadra ha carattere e siccome io do grande importanza ai segnali penso che quest’anno il vento stia cambiando“.

Liguori, nel rimarcare la soddisfazione per il campionato condotto dal Lecce, apre le porte ad un ricorso a seguito della squalifica di mister Braglia: “Finora c’eravamo concentrati sulla questione ricorso, ma mentre la squadra deve pensare alla gara col Monopoli, difficile visto il clima che la società biancoverde sta costruendo, adesso possiamo focalizzare il nostro impegno sul ricorso per far ridurre la squalifica a mister Braglia. Isetto è un professionista, -rammenta- ma il carisma di Braglia in panchina non si discute. Puntiamo a fargli togliere una giornata, per averlo contro il Catanzaro. Il campionato? Si deciderà sul filo del rasoio visto il grande equilibrio che c’è in alto. Il Lecce è lì. Il mio ottimismo è legato alla media inglese, statistica che ci vede primi, e al calendario favorevole a noi”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.