Tempo di lettura: 2 minuti

corte d'appello federale-FigcLECCE – Due a zero per il Lecce. Fumata nera da parte della Corte di Appello della Figc sul ricorso presentato dalla Casertana. L’organo di giustizia sportiva ha infatti annunciato la sentenza dopo che la scorsa settimana si era riservata la decisione rinviando a data da destinarsi l’esito dell’esame sul caso relativo all’omologazione del pareggio per 1-1 nella gara dello stadio “Pinto giocata lo scorso 30 gennaio in cui un tesserato per entrambe le squadre era stato chiamato dall’arbitro a sostituire gli assistenti dopo l’infortunio di uno di essi a match in corso.

I “falchetti” del presidente Pasquale Corvino lamentavano la posizione irregolare del magazziniere Giovanni Fasano ma le controdeduzioni dell’avvocato Saverio Sticchi Damiani hanno convinto anche nel secondo grado di giudizio ad emettere una sentenza favorevole al Lecce, comprenso l’annullamento della multa di 5.000 euro inizialmente inflitta alla società giallorossa.Saverio sticchi damiani

Già il Giudice sportivo della Lega Pro, il notaio Pasquale Marino si era espresso a riguardo ed inflitto alla società giallorossa una multa di 5.000 euro e sottolineato la buona fede del club salentino, come tra l’altro attestato dal referto del direttore di gara. La Casertana chiedeva di ottenere la vittoria a tavolino che assegnerebbe 2 punti in classifica togliendone uno al Lecce. Ad ogni modo, la querelle è tutt’altro che chiusa: i campani posssono infatti ricorrere ancora e sperare nel terzo ed ultimo grado di giudizio. Anche l’ammenda è stata annullata. 

Di seguito si riporta il testo integrale del provvedimento: 

COMUNICATO UFFICIALE N. 093/CSA
(2015/2016)
Si dà atto che la Corte Sportiva d’Appello, nella riunione tenutasi in Roma il 4 marzo 2016, ha adottato le seguenti decisioni:
COLLEGIO
Prof. Piero Sandulli – Presidente; Dott. Carmelo Renato Calderone, Prof. Mauro Sferrazza – Componenti; Dott. Carlo Bravi – Rappresentante A.I.A.; Dott. Antonio Metitieri – Segretario.
1. RICORSO F.C. CASERTANA S.R.L. AVVERSO DECISIONI MERITO GARA CASERTANA/LECCE DEL 30.1.2016 (Delibera del Giudice Sportivo presso la Lega Italiana (Calcio Professionistico – Com. Uff. n. 127/DIV del 12.02.2016)
2. RICORSO U.S. LECCE AVVERSO LA SANZIONE DELL’AMMENDA DI € 5.000,00 INFLITTA SEGUITO GARA CASERTANA/LECCE DEL 30.1.2016 (Delibera del Giudice Sportivo presso la Lega Italiana Calcio Professionistico – Com. Uff. n. 127/DIV del 12.02.2016)
La C.S.A., riuniti preliminarmente i ricorsi nn. 1) e 2) come sopra rispettivamente proposti dalla società F.C. Casertana S.r.l di Caserta e dall’U.S. Lecce S.p.A. di Lecce:
– respinge quello proposto dalla società F.C. Casertana S.r.l. e, per l’effetto, omologa il risultatoacquisito sul campo;
– accoglie il ricorso dell’U.S. Lecce S.p.A. annullando la sanzione dell’ammenda.
Dispone addebitarsi la tassa reclamo versata dalla società Casertana F.C. S.r.l.; restituirsi quella versata dalla società U.S. Lecce S.p.A.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.