Tempo di lettura: 2 minuti
ragno
Mister Nicola Ragno

NARDÓ – Mister Nicola Ragno alla vigilia del match con la Turris cerca di mantenere alta la concentrazione, evitando voli pindarici dopo la vittoria di San Severo. “Guardando alla prima parte del campionato abbiamo fatto benissimo, forse anche inaspettatamente ma poi abbiamo perso punti su campi che potevano sembrare ‘scontati’. Questo ci ha insegnato che non si ha mai la certezza di vincere o di perdere. Domenica – ricorda l’ex Andria – abbiamo interpretato la gara a San Severo nel modo migliore, mettendo in campo tutto quello preparato in settimana e annullando le loro ultime chance di playoff. Il campionato é ancora incerto e puó succedere di tutto“. Un Nardó che, conquistato il terzo posto, ha la voglia di macinare punti con il lavoro, mettendosi alle spalle il successo del “Ricciardelli: “Quando si vince bisogna lavorare di più. –chiosa- Ci siamo allenati bene per evitare rilassamenti e concentrarsi anche sulla testa dei giocatori. Se in settimana lavori bene, questo si riflette sulla prestazione della domenica. Abbiamo seminato tanto prima e ora stiamo raccogliendo i frutti, ma siamo ancora affamati e vogliamo migliorarci. Il nostro obiettivo è superare chi ci sta davanti“.

Ragno guarda sempre avanti: “Vincendo daremo un’impronta netta al nostro obiettivo – afferma il trainer molfettese-  quello di arrivare ai playoff con la migliore posizione possibile, cioè la seconda. Quindi adesso quello che cercheremo di ottenere è il sorpasso sul Francavilla In Sinni. La testa del campionato? Sei punti sono tanti e undici gare a disposizione non lo sono altrettanto. Non vorremmo ripetere l’errore dell’andata in cui abbiamo pensato, per un momento ed erratamente, di essere la più forte. Ad oggi, dietro di noi ci sono squadre che, pur deludendo, hanno investito di più. Siamo lì e vogliamo sognare, se raggiungeremo questo traguardo avremo fatto non bene, benissimo“.

Ragno conclude presentando l’avversario: “La Turris ha cambiato poco ma in meglio, a dicembre ha fatto qualche innesto importante come Sperandeo e molti under. Ha variato il modulo con l’arrivo di Baratto, un uomo di calcio conosciuto a Nardò per i suoi passati da calciatore, passando al 4-3-3. Stanno facendo bene. É l’unica squadra a ridosso della quinta posizione e ha l’opportunità di entrare nei playoff. Useranno tutti i mezzi possibili per portare a casa i tre punti“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.