Tempo di lettura: 2 minuti

andria-LecceANDRIA – Alquanto stringata la cronaca di Andria-Lecce, prima giornata del girone di ritorno del campionato di Lega Pro – Girone “C”. La formazione che mister Piero Braglia ha schierato allo stadio “Degli Ulivi” per il derby contro la Fidelis Andria vedeva inizialmente: Perucchini, Freddi, Legittimo, Papini, Cosenza, Abruzzese, Lepore, Salvi, Moscardelli, Surraco, Curiale. Il terreno di gioco allentato dalla pioggia e dal nevischio caduto sulla Murgia nelle ore precedenti l’incontro ha fatto sì che la partita sia risultata priva di sussulti soprattutto nel primo tempo, con le due squadre che si annullate a vicenda. Molti lanci lunghi e poche le idee.

PRIMO TEMPO-

6′ conclusione a lato e debole di Salvi dopo una ribattuta della difesa su calcio di punizione tirato da Surraco dai 25 metri;

10′ colpo di testa di Moscardelli solo spizzato in piena area di rigore e sfera troppo lontana per Curiale che non ci arriva appostato sul secondo palo;

23′ Lepore contrasta in area, ma in posizione defilata, una conclusione di Grandolfo;

28′ corta respinta di Perucchini in tuffo basso su un pericoloso cross dei padroni di casa dal’out destro, Abruzzese spazza;

33′ Moscardelli reclama un rigore (che pareva esserci) per fallo di Stendardo, ma l’arbitro assegna una punizione alla formazione di casa per irregolarità del l’attaccante giallorosso che protesta inutilmente;

43′ Perucchini sventa la prima vera occasione da gol della partita uscendo a corpo morto su Cinacidita servito sul secondo palo con un preciso colpo di testa;

Recupero 1′

SECONDO TEMPO-

46′ traversa di Cianci che di testa coglie la trasversale su angolo (il primo del match) calciato da Cortellini a Perucchini battuto;

56′ Lepore anticipa Cortellini in area su cross ficcante dalla trequarti;

57′ ammonito Papini per fallo su un avversario;

61′ CAMBIO Lecce: entra Diop ed esce Curiale;

62′ cross insidioso di Lepore in contropiede con Stendardo che manda in corner (primo in favore dei giallorossi);

64′ Surraco serve di tacco Papini che calcia al volo da fuori area ma alto;

67′ CAMBIO Andria: entra De Vena ed esce Cianci;

69′ Ferrero con un’inzuccata seguita da una punizione sulla trequarti impegna a terra Perucchini che respinge d’istinto e allontana il pallone;

71′ CAMBIO Lecce: esce Surraco ed entra Vècsei;

73′ Legittimo calcia malissimo una punizione ed innesca una ripartenza dell’Andria che vede Perucchini costretto ad uscire precipitosamente dall’area e anticipare di piede De Vena;

74′ ancora biancazzurri minacciosi in mischia in area, allontana Legittimo;

77′ CAMBIO Lecce: fuori Lepore, dentro Beduschi;

81′ doppio CAMBIO Andria: escono Bisoli e Grandolfo, entrano Bollino e Kristo;

82′ ammonito Aiaper fallo su Diop;

86′ corner di Legittimo che serve a centro area una palla invitante ma la retroguardia andriese sventa il pericolo;

89′ ammonito Freddi per fallo su Cortellini;

90′ punizione di Stendardo e Perucchini esce di pugno per anticipare gli attaccanti avversari;

Recupero 3′

94′ Bollino calcia in mano a Perucchini l’ultima punizione del match. È 0-0

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.