Tempo di lettura: 2 minuti

Lepore a materaLECCE – Un passo avanti e due indietro. È questa la sensazione lasciata dal Lecce dopo lo scialbo 0-0 ottenuto allo stadio “XXI Settembre” contro il Matera. Un punticino che mister Braglia si tiene stretto e che a suo dire permette ai giallorossi di dare continuità ai risultati ottenuti in precedenza. Ma comportarsi come fanno gli struzzi che nascondono la testa sotto la sabbia non giova a nessuno. Se la formazione di Padalino non ha brindato ad un successo di prestigio contro un avversario che aveva la possibilità di issarsi al secondo posto in classifica in caso di vittoria lo si deve quasi esclusivamente alla reattività di Filippo Perucchini. Il numero uno salentino ha infatti sventato almeno tre nitide occasioni da rete con altrettanti interventi di spessore, mentre i compagni oggi non hanno dato la sensazione di essere scesi in campo col piglio giusto della squadra di rango che va ad imporre il proprio gioco anche lontano dalle mura amiche.

E proprio in questo aspetto sta forse il vero “male” del Lecce: leone in casa (almeno sotto la gestione-Braglia), ma agnellino in trasferta. Troppi elementi sono apparsi fuori forma e con la testa non pienamente all’impegno che si stava affrontando. Se il Lecce riesce a non prendere gol grazie al portiere e ad una difesa che, bene o male, ci mette una pezza alle sbavature collettive, risultando oltremodo impermeabile, non altrettanto si può dire del reparto avanzato. La penuria di reti, così come il camaleontismo in negativo del gruppo, sono figli di un mistero che neppure il tecnico è capace di decifrare. E non è cosa che possa lasciare sereni in chiave futura.

Non sapere perché quest’undici abbia un rendimento tanto ondivago è forse indice di un possibile difetto di fabbrica del “giocattolo”? E come giustificare la tensione tirata in ballo di cui non è chiara l’origine e la motivazione? Soffrire di ansia da prestazione ci può pure stare, ma quella che si ritrova Braglia tra le mani è una compagine tutt’altro che sprovveduta o composta da elementi acerbi ed inesperti. Avere in rosa nomi del calibro di Moscardelli, Curiale, Carrozza, Lepore, Abruzzese e Camisa (solo per citarne alcuni) non è da tutti i club in Lega Pro. Ecco allora che forse è giunto il momento di fare scelte coraggiose e controtendenza, una specialità tipica dell’allenatore toscano. Lì davanti chi non “punge” e brancola per il campo può accomodarsi in panchina o in tribuna. Meglio puntare su chi, magari, un po’ più di grinta e voglia ce l’avrebbe pure…

tifosi Lecce a MateraI tifosi presenti oggi a Matera sono andati via dallo stadio con molti interrogativi e poche certezze. Per fortuna (si fa per dire…) Sportube ha penalizzato migliaia di supporter giallorossi: a causa di problemi tecnici sul server infatti non è stato possibile vedere l’opaca prova di capitan Papini e compagni. Ma chi in trasferta c’era e chi la partita l’ha seguita fortunosamente sul web di certo non può non guardare alla classifica ed alla prossima sfida di Agrigento con qualche apprensione in più rispetto a domenica scorsa.

Commenti
Articolo precedentePunizione-gol di Negro, il Gallipoli passa
Articolo successivoNardò senza gol, 0-0 e sorpasso in vetta
Dal 1995 nelle redazioni televisive (Tele C 10, TV10, TopVideo, Canale 8, VideoSalento, TeleSalento e L'A TV) con conduzione di trasmissioni sportive, culturali, di telegiornali (Studio10News, 10News, Tg8, VS Notizie) e trasmissioni sportive (Fuoricampo, Bomber, Replay, Leccezionale TV), politiche (elezioni e referendum), sociali (Telethon ’97); programmi d'approfondimento e commenti d’eventi sportivi. Nella carta stampata: Il Corriere del Mezzogiorno, LecceSera, Il Paese Nuovo, Espresso Sud, Città Magazine, Fuorigioco, L'Ora del Salento, Il GialloRosso. Dal 1999 al 2001 redattore di leccesette.it Nel biennio 2002-2003 redattore de legiraffe.it Dal 2006 al 2009 direttore responsabile de “Il Picchio Magazine” Dal 2006 direttore responsabile del periodico sportivo “Il GialloRosso” edito dal Lecce Club Centro di Coordinamento; Dal 2006 al 2010 corrispondente dal “Via del Mare” di Lecce per Italia 7 Gold per “Diretta Stadio - Ed è subito goal!” Dal 2012 opinionista de “Palla prigioniera” su corrieresalentino.it e dal 2016 de "Cuore Giallorosso 1908" su salentotelevision.it Dal 2012 addetto stampa delle associazioni “Noi Lecce” e "Passione Lecce" Dal 2013 direttore responsabile de leccezionale.it e conduttore di "Leccezionale TV"

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.