Tempo di lettura: 2 minuti
pirretti gallipoli
Alessandro Pirretti, centrocampista del Gallipoli

GALLIPOLI- L’obiettivo è uno: vincere per staccare il Picerno sul fondo della classifica e cercare di riprendere contatto con il resto della classifica. Gallipoli-Picerno, in programma domani alle 14:30 al “Bianco” è una prima finale per la squadra di mister Germano, attesa da una prova massiccia che, oltre alla bella prestazione, affianchi il bottino pieno dei tre punti. Vincere è importante anche alla luce dell’altro incrocio di bassa classifica che caratterizza la tredicesima giornata di campionato. Oggi alle 15:30 Aprilia e Serpentara giocheranno l’anticipo al “Quinto Ricci” ed un’eventuale vittoria dei padroni di casa, a quota 8 con due punti di vantaggio sul duo Gallo-Serpentara a 6, potrebbe incidere un altro pericoloso solco nella graduatoria del campionato. Sicuramente si potrà vedere una formazione diversa rispetto a quella che si è ben opposta al Taranto allo “Iacovone”, perdendo il pari soltanto al 50’ della ripresa. Le esigenze del match di domani, quando il Gallo dovrà fare la partita per fare bottino pieno, devieranno le decisioni dell’ex allenatore dell’Acireale. Jean Mbida dovrebbe tornare in mediana a far coppia con l’estroso Mangiarotti, pronto a tornare nonostante qualche fastidio muscolare ed in attacco Lorenzo Franzese, anche lui non al meglio, dovrebbe cercare la via del gol. 

Germano dovrà fare i conti con l’assenza di Mino Benvenga, squalificato per somma di ammonizioni. La defezione del centrocampista gallipolino fa il pari con le assenze del lungodegente Foschini e di Martena, fermo ai box per questo importante scontro diretto. Il Picerno arriverà nel Salento con il fardello delle pesanti squalifiche comminate dal Giudice sportivo in settimana all’attaccante Esposito, al centrocampista Tarascio ed al difensore Petrarca. La rosa a disposizione di mister La Cava è ridotta all’osso visti anche gli stop per Bacio Terracino (attaccante), Benci (centrocampista) ed alle condizioni non perfette di Ragosta. Le scelte offensive dovrebbero quindi virare sul croato Milicevic, al rientro dopo qualche guaio muscolare. 

Sono stati giorni movimentati in quel di Picerno, infatti, cinque elementi hanno rescisso il contratto: Savasta, Di Ruggiero, Giraldi, Casimirri e Garofalo (squalificato nel post-gara con la Virtus Francavilla) hanno interrotto il legame con la società del presidente Venetucci. Per sopperire a ciò il Picerno ha tesserato tre elementi: il centrocampista Simone D’Angelo, classe 1993 ex Benevento, il difensore Roberto Varricchio, 22enne proveniente dalla Viterbese ed il centrocampista Roberto Falagario, classe 1992 cresciuto nel Bari e reduce da sei mesi in D al Rapallobogliasco dopo le annate in Lega Pro a Martina ed Ischia. 

I convocati di mister Germano per l’impegno di domani contro il Picerno:

Portieri: Calderaro (’97), Frigerio;

Difensori: Bianchi, Difino, Lorusso, Maglione, Mauro, Rosato;

Centrocampisti Iurato (’98), Mangiarotti, Mbida, Pirretti (’97), Portaccio (’96), Sansò (’98);

Attaccanti: Buccarella, Cortese (’95), Cris, Franzese, Luca (’96), Negro (’95).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.