Tempo di lettura: 1 minuto
frisaTREPUZZI – Frise giganti. Frise alle rape, al peperoncino, al rosmarino, all’origano: cento e più condimenti per una tradizione antica e preziosa. È la frisa la regina della domenica dell’Open Day organizzato dal Gal Valle della Cupa. Laboratori, esposizioni, degustazioni, tavole rotonde, approfondimenti per scoprire e riscoprire le dodici terre del Gal Valle della Cupa, apprezzando saperi e sapori. Le tipicità, le tradizioni, le bellezze architettoniche, paesaggistiche e storiche dei dodici territori del Gal Valle della Cupa fanno bella mostra di sé nello spazio espositivo presso la sede del Gal, in via Surbo a Trepuzzi.
I prodotti dell’artigianato tipico locale, dalla pietra leccese alla terracotta, dai ricami alle produzioni di olio, vino, conserve e prodotti da forno sono al centro dell’iniziativa promossa, che vede il coinvolgimento delle scuole del territorio. Nello spazio esperienziale ci si può immergere completamente nei sapori, negli odori e nelle percezioni tattili del nostro territorio, attraverso il percorso “Bozzetti di viaggio tra saperi e sapori“. Nello speech corner, invece, per la sezione “Dialoghi e luoghi” gli operatori economici sostenuti dal Gal Valle della Cupa raccontano la propria esperienza in uno spazio di confronto per conoscere quanto è stato fin qui realizzato a sostegno dello sviluppo del territorio.
Alle ore 19:00 percorso enogastronomico “L’olio novello e la frisa nella dieta mediterranea” con la partecipazione della giornalista Silvia Famularo, dell’enogastronomo e food blogger Pino De Luca e con i produttori Francesco Barba di Donna Olearia e Filippo Longo di Forno Bianco. Sarà l’occasione anche per raccontare l’iniziativa editoriale di prossima uscita della stessa giornalista Silvia Famularo, che dopo “Divine Tavole” torna con le preziose ricette della tradizione culinaria salentina in abbinamento con il Nuovo Quotidiano di Puglia
Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.