Tempo di lettura: 2 minuti

“EduCare Mi sta a cuore l’Educazione” Palazzo TurrisiLECCE – Nella giornata di oggi, a Palazzo Turrisi, è in programma la giornata di formazione dal titolo EduCare. Mi sta a cuore l’Educazione”. L’iniziativa gratuita rivolta a insegnanti, educatori, genitori, è stata organizzata da Anna Maria Conoci, sociologa, counselor familiare e scolastico insieme all’Istituto Comprensivo Ammirato-Falcone di Lecce. L’evento ha ricevuto il patrocinio della Provincia di Lecce e dell’Assessorato alla Formazione della Regione Puglia. È stato realizzato con la collaborazione dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Lecce e del Centro di Innovazione Didattica dell’Università del Salento, dell’Università di Bari e dell’Università di Foggia.

Ad aprire la giornata i saluti di Bruna Morena, dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Ammirato-Falcone”, Carmen Tessitore, assessore alla Pubblica Istruzione Comune di Lecce, Alessandro Delli Noci, assessore alle Politiche Giovanili, e Sebastiano Leo, assessore alla Scuola e all’Università della Regione Puglia. Sarà l’occasione per fare il punto sull’educazione oggi, riflettere insieme sull’importanza della relazione educativa, su come favorirla e come svilupparla, costruire un Patto Educativo scuola-famiglia forte e condiviso, acquisire strumenti e strategie didattiche innovative per un coinvolgimento attivo dei bambini/studenti.

I giovani oggi manifestano irrequietezza, accentuata dalle grandi incertezze rispetto al futuro. Quali sono i loro bisogni educativi profondi? Come sostenerli e accompagnarli nel loro percorso di crescita? Come possono gli educatori accompagnare la vita reale di questi giovani pervasa spesso da sfiducia, solitudine e mancanza di senso? Quali le rotte educative da percorrere per non perderli? Come nutrire la loro interiorità per andare oltre lo stordimento sociale, mediatico e tecnologico? A queste domande cercheranno di rispondere relatori di spicco come Alain Goussot, docente di Didattica e Pedagogia Speciale all’Università di Bologna, Riziero Zucchi, pedagogista dell’Università di Torino, Salvatore Colazzo, docente di Pedagogia Sperimentale all’Università del Salento, Antonio Vigilante, direttore scientifico della Rivista Educazione Democratica e Anna Maria Conoci, sociologa e formatrice.

Palazzo Turrisi-Palumbo LecceNel pomeriggio, a partire dalle 14:45, sono previsti invece otto workshop, sempre rivolti a insegnanti, educatori e genitori. Alcuni saranno condotti dai relatori del convegno del mattino, altri da esperti come Luigi Mengoli, che coinvolgerà i partecipanti con la musica popolare come mezzo di educazione al suono e alla musica, Andrea Gargiulo, docente al Conservatorio di Bari, che animerà il suo gruppo con la Body Percussion, Antonio Errico che utilizzerà invece “La Narrazione Popolare per L’Educazione Linguistica”.

L’Arte Maieutica a Scuola sarà il tema del workshop a cura di Antonio Vigilante. Sonia Stomeo, danzeducatrice e insegnante del Metodo Feldenkrais proporrà la sua “Danza Educativa”, Riziero Zucchi condurrà un gruppo di narrazione rivolto ai genitori dal titolo “Raccontare la Genitorialità”, Alain Goussot coinvolgerà i partecipanti sul tema “Cosa vuol dire Educare oggi”, Anna Maria Conoci presenterà il progetto educativo CorpoRè, sullo sviluppo della consapevolezza emotiva, relazionale e corporea nei bambini e nei grandi. “I bambini e i giovani di oggi saranno il nuovo mondo di domani – afferma Anna Maria ConociMaggiori sono le cure che prestiamo oggi all’educazione, maggiori sono le possibilità di un mondo migliore domani”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.